Italia markets open in 48 minutes

Enel, con Infracapital espande piattaforma di servizi Cogenio

Fgl

Roma, 8 gen. (askanews) - Il Gruppo Enel, attraverso la sua business line Enel X, e il fondo europeo di investimenti Infracapital hanno siglato un accordo per l'espansione di Cogenio, joint venture operante nella generazione distribuita e nell'efficienza energetica, tramite una nuova società attiva in Spagna.

La piattaforma Cogenio, lanciata in Italia a dicembre 2018, è di proprietà di Enel X al 20% e di Infracapital all'80%. All'interno della joint venture, Enel X è responsabile della gestione degli asset esistenti e dello sviluppo di nuovi progetti.

"Proseguiamo la nostra crescita nei segmenti della generazione distribuita e dell'efficienza energetica attingendo ai mercati francese e dell'area iberica e replicando il modello già lanciato in Italia con lo stesso partner circa un anno fa. Il cambiamento nel paradigma dell'energia, che ha dato centralità al cliente nel corso della transizione verso un mondo low-carbon, ci fornisce il quadro ideale per la crescita attraverso questo innovativo modello di business. Guardando al futuro, ci aspettiamo di siglare più accordi di questo tipo, al fine di massimizzare le soluzioni innovative proposte ai nostri clienti business che desiderino svolgere un ruolo attivo nella transizione energetica", ha commentato Francesco Venturini, CEO di Enel X.

L'avvio delle attività della nuova società spagnola prevede che, entro aprile 2020: il Gruppo Enel contribuirà alla nuova società con circa 200 progetti di generazione fotovoltaica distribuita, cogenerazione, tri-generazione ed efficienza energetica per clienti commerciali e industriali in Spagna, con alcuni progetti anche in Francia e Portogallo; Enel X manterrà il 20% della società e, attraverso la spagnola Endesa X, opererà gli asset e gestirà i nuovi progetti all'interno della piattaforma Cogenio; Infracapital avrà una partecipazione dell'80% nella società e ne finanzierà la crescita; Cogenio, attraverso la nuova società spagnola, raggiungerà un portafoglio di oltre 220 progetti nei quattro paesi.