Italia markets close in 8 hours 8 minutes
  • FTSE MIB

    26.155,19
    +186,35 (+0,72%)
     
  • Dow Jones

    34.798,00
    +33,20 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.047,70
    -4,50 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    30.240,06
    -8,75 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    74,73
    +0,75 (+1,01%)
     
  • BTC-EUR

    37.401,15
    +1.243,11 (+3,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.091,01
    -12,05 (-1,09%)
     
  • Oro

    1.757,60
    +5,90 (+0,34%)
     
  • EUR/USD

    1,1714
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • S&P 500

    4.455,48
    +6,50 (+0,15%)
     
  • HANG SENG

    24.183,09
    -9,07 (-0,04%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.194,97
    +36,46 (+0,88%)
     
  • EUR/GBP

    0,8559
    -0,0013 (-0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0854
    +0,0021 (+0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,4775
    -0,0051 (-0,35%)
     

Enel: Equita conferma view positiva sul titolo

·1 minuto per la lettura

Cede terreno Enel oggi a Borsa che segna -0,19% a 7,52 euro. Non ci molti spunti dall’Infrastructure day di Borsa Italiana per Enel che ha sostanzialmente ribadito i messaggi emersi in sede di semestrale. Tra questi, come ricorda Equita, il fatto che Enel si attende possibili ulteriori miglioramenti sulle proposte di revisione del CO2 claw back in Spagna. L’impatto attuale potrebbe avere effetti negativi per €150-200mn che Enel si attende ridursi nella fase di discussione parlamentare; l’aumento degli equipment cost sul rinnovabile in questo momento è inferiore all`aumento dei prezzi energia e non rappresenta un elemento di concern. Il Latam entra in una ulteriore fase di ristrutturazione. Enel si focalizzerà sui paesi `core` (Brasile, Colombia, Cile) vagliando la cessione di assets nelle aree meno rilevanti. Il mercato M&A suggerisce valutazioni molto elevate per questo tipo di assets (i capital gain non saranno considerati `ordinari` e quindi saranno esclusi dai target di piano strategico). L’obiettivo sarà la razionalizzazione e la riduzione della currency exposure, mentre il terzo trimestre ha un andamento neutrale rispetto alle attese in questo momento, con elementi positivi e negativi a compensazione. Le guidance sono confermate e gli esperti della Sim milanese confermano la view positiva su Enel. “Riteniamo che la seconda parte dell’anno porterà ad una progressiva normalizzazione dei margini sulle posizioni lunghe nel retail, al chiarimento degli aspetti regolatori (Italia e Spagna), consentendo di beneficiare dal 2022 dei maggiori prezzi energia”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli