Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,95 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,77 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    112,70
    +0,49 (+0,44%)
     
  • BTC-EUR

    27.895,28
    -131,41 (-0,47%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,90 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0562
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8442
    -0,0039 (-0,46%)
     
  • EUR/CHF

    1,0288
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3556
    -0,0013 (-0,09%)
     

Enel, Europa non sta usando saggiamente potere negoziale per acquistare energia- AD

Il logo Enel presso la sede del gruppo a Milano

ROMA (Reuters) - L'Europa non sta usando il potere negoziale che ha per comprare energia in modo saggio e ha bisogno di creare una struttura di mercato a più lungo termine.

Lo ha detto Francesco Starace, AD Enel nel corso di una conferenza.

"In Europa siamo abituati a proiettare il nostro mercato (energetico) per un massimo di 2-3 anni. Questo è un errore", ha detto.

Secondo Starace l'Europa deve pensare a comprare e vendere energia su un orizzonte di 10-20 anni.

(Stephen Jewkes, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli