Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,55 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,38 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,27 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,98
    +727,65 (+2,62%)
     
  • Petrolio

    91,88
    -2,46 (-2,61%)
     
  • BTC-EUR

    23.940,91
    -171,05 (-0,71%)
     
  • CMC Crypto 200

    574,64
    +3,36 (+0,59%)
     
  • Oro

    1.818,90
    +11,70 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0257
    -0,0068 (-0,66%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    +93,19 (+0,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.776,81
    +19,76 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8457
    -0,0001 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    0,9656
    -0,0058 (-0,60%)
     
  • EUR/CAD

    1,3100
    -0,0071 (-0,54%)
     

Enel, #ifatticontano, campagna per raccontare risultati transizione

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 lug. (askanews) - Un obiettivo da raggiungere, l'entusiasmo di realizzarlo e la voglia di condividerne i frutti. É l'impegno quotidiano di migliaia di persone per portare l'energia e contribuire alla transizione e allo sviluppo sostenibile del Paese. #IFattiContano è la campagna di comunicazione lanciata a giugno da Enel per raccontare, attraverso la concretezza dei numeri, i risultati concreti di progetti e attività al servizio della transizione energetica in Italia con un approccio fondato sull'apertura e l'innovazione. Un filo narrativo supportato da un format che coinvolge tutti i media e che si arricchisce di una campagna stampa, "60 anni di fatti che contano", e del nuovo sito web dedicato ifatticontano.enel.it. LO rende noto l'azienda in un comunicato.

"Studiare il cambiamento, accoglierne le novità e poi orientarlo per renderne accessibili a tutti i benefici è un processo che richiede disponibilità a mettersi in gioco e spirito di innovazione - ha commentato Cecilia Ferranti, Responsabile Comunicazione Enel Italia -. Con #IFattiContano Enel dimostra concretamente che solo imboccare e perseguire con convinzione la via della sostenibilità permette alle persone, le vere protagoniste di ogni cambiamento, di essere al centro della transizione energetica: ed è questo percorso, aperto, sostenibile e inclusivo, che ci permette di raggiungere risultati eccellenti perché misurabili e concreti, che migliorano la quotidianità delle persone, il benessere dell'ambiente e lo sviluppo economico e sociale del Paese".

Grazie all'impegno delle 31.073 persone che lavorano in Enel in Italia, il Gruppo nel 2022 ha già prodotto 9,21 miliardi di KWh di energia a zero emissioni (in aumento del 23% rispetto al mese di giugno), per una capacità installata rinnovabile complessiva pari a 14.600 MW. Per supportare la crescita delle rinnovabili, la rete elettrica italiana, che si estende per 1,16 milioni di chilometri e conta circa 450.000 cabine di media e bassa tensione, è in continua evoluzione con 6.545 chilometri di nuove infrastrutture (+21% rispetto a un mese fa), oltre a 1,92 milioni di "Open Meter" - in aumento del 18% rispetto a giugno 2022 - che hanno portato a 26,58 milioni l'ammontare complessivo di contatori di ultima generazione già installati in Italia. L'infrastruttura di distribuzione è un elemento centrale della transizione energetica: sono 1.058.803 gli impianti di produzione privati già connessi alla rete e 142.000 le nuove richieste da inizio 2022, un dato in aumento del 25% se comparato con quello di metà giugno.

La rete del futuro richiede nuove competenze, per questo è stato lanciato con Elis il programma "Energie per Crescere" per la formazione di 5.500 giovani in due anni: un bacino di professionisti che potranno essere assunti dalle imprese fornitrici di Enel impegnate a realizzare questo cambiamento. Avviato a febbraio, il progetto ha già raccolto oltre 5.600 candidature, in crescita del 24% rispetto a giugno, e ha permesso di formare più di 1.140 persone. E l'attenzione all'intero ecosistema del settore e al coinvolgimento di ogni anello della catena del valore è dimostrata anche dal Supplier Development Program, iniziativa attraverso cui Enel promuove un percorso di crescita e di sviluppo sostenibile per i propri fornitori, e che ha già registrato 1.805 adesioni. La cura della formazione è del resto centrale anche quando il focus si sposta sulla scuola: sono 3.216 gli studenti di scuole secondarie beneficiari di progetti di formazione e orientamento contro l'abbandono scolastico e su temi di innovazione sostenibile e materie STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics). Sotto il profilo delle aziende, poi, la propensione all'innovazione è esemplificato dalla collaborazione con circa 130 startup italiane e dal contributo a circa 580 progetti di innovazione.

Con 15,7 milioni di clienti, Enel è leader del mercato libero in Italia. E sono proprio le persone, con le loro abitudini e la loro attenzione all'ambiente, ad essere al centro del cambiamento; dalle case, con 9.822 clienti che dall'inizio dell'anno hanno installato pompe di calore aria-aria (+38% rispetto a un mese fa, per un numero complessivo pari a 59.512 a livello nazionale), alla scelta della mobilità elettrica, oggi sempre più diffusa grazie a 15.800 punti di ricarica pubblici e 24.128 punti di ricarica privati. Enel fornisce soluzioni anche per supportare le città nel loro percorso di sostenibilità e riduzione delle emissioni, grazie ad esempio agli 1,5 milioni lampioni intelligenti gestiti sul territorio.

"60 anni di fatti che contano" è la campagna stampa composta da tre soggetti dedicati alle energie rinnovabili, alla digitalizzazione delle reti e alle tecnologie di ricarica per i veicoli elettrici, che partirà martedì 26 luglio e andrà sulle principali testate quotidiane con un formato in doppia pagina. Il concept creativo è stato elaborato in collaborazione con Saatchi & Saatchi e la pianificazione di Mindshare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli