Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.793,64
    -475,52 (-1,39%)
     
  • Nasdaq

    13.091,85
    -297,58 (-2,22%)
     
  • Nikkei 225

    28.147,51
    -461,08 (-1,61%)
     
  • EUR/USD

    1,2077
    -0,0075 (-0,62%)
     
  • BTC-EUR

    45.613,98
    -1.448,28 (-3,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.488,52
    -75,31 (-4,82%)
     
  • HANG SENG

    28.231,04
    +217,23 (+0,78%)
     
  • S&P 500

    4.082,02
    -70,08 (-1,69%)
     

Enel: il 5 novembre i conti, ma per analisti "il trigger è il Capital Markets Day" di fine mese

Redazione Finanza
·1 minuto per la lettura

Anche per Enel si avvicina il test dei conti trimestrali e dei primi 9 mesi del 2020, in calendario il prossimo 5 novembre a mercati chiusi. In attesa dei risultati gli analisti di Mediobanca Securities, che hanno una raccomandazione outperform e target price di 8,60 euro sul gruppo energetico italiano, hanno snocciolato le loro stime. Nel dettaglio, gli esperti di piazzetta Cuccia stimano per Enel un Ebitda ordinario a 13,1 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2020 (-1%), un utile netto ordinario di 3,447 miliardi (+5%), con un debito atteso in crescita del 6% a 49,2 miliardi. "Enel dovrebbe riportare un Ebitda ordinario in calo dell'1% e l'utile netto ordinario in aumento del 5% - segnalano da Mediobanca - numeri che sembrano abbastanza decenti nell'attuale scenario. Vale la pena sottolineare che il prossimo trigger significativo per l'azienda è il prossimo Capital Markets Day di fine novembre".