Italia Markets closed

Enel, Starace: Cile ha mezzi per affrontare situazione

Rbr

Milano, 26 nov. (askanews) - In Cile "è un anno di cambiamenti costituzionali che sono sempre un momento in cui le società si uniscono per concordare un terreno comune. Era ora". Così l'ad di Enel, Francesco Starace ha parlato della transizione in corso in Cile che sta portando a disordini tra la popolazione in occasione della presentazione del piano 2020-22. "Poi credo che la spiunta dalla base siata anche violenta ma c'è una certa legittimità. Il Cile non ha debito. Hanno mezzi per affrontare le preoccupazioni della popolazione. I fondamentali ci sono e strano pensare che un paese con queste capacità non possa risolvere" la situazione, ha aggiunto.

Quanto al Brasile invece "i risultati delle riforme del governo sono stati spettacolari. Nessuno di sarebbe aspettato una riforma pensionistica come in Brasile che ha avuto consenso. I primi passi sembrano incoraggianti. Non sembra così male, anzi è meglio del previsto. Il Brasile non è fonte di preoccupazione".

Quanto all'Argentina "in questo momento ci sono i peronisti o semiperonisti nel nuovo governo. Era da aspettarselo perchè la cura richiede più tempo di quanto ci si aspetta. Non prevediamo di tornare alla situazione precente di mercato anche perchè il prestito dell'Fmi è arrivato con delle consizioni che sono rigide sul grado di manovra concesso ai governi in queste condizioni. Macrì ha fatto cambiamenti che sono leggeri rispetto alle msure da adottare. Crediamo che questo governo abbia forse reso meno tesa la situazione in Argentina".