Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.676,15
    -138,24 (-0,40%)
     
  • Nasdaq

    15.102,48
    -59,05 (-0,39%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1767
    -0,0058 (-0,49%)
     
  • BTC-EUR

    40.858,76
    -500,73 (-1,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.235,32
    +2,03 (+0,16%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • S&P 500

    4.459,14
    -21,56 (-0,48%)
     

Enel in trattative finali per acquisire asset Erg - fonti

·2 minuto per la lettura
Sede Enel a Milano

MILANO (Reuters) - Enel è impegnata in trattative finali per acquisire alcuni asset da Erg, dal valore di circa 1 milione di euro, secondo quanto riferito da due fonti.

"Le trattative potrebbero concludersi nei prossimi giorni", ha affermato una delle fonti, specificando che ci sono ancora diverse questioni da risolvere.

Erg, tra i nomi di rilievo nel settore eolico europeo, sta vendendo asset idroelettrici e alcune centrali a gas naturale, per velocizzare la trasformazione della società in un gruppo completamente dedicato all'energia eolica e solare.

Giovedì scorso, in occasione di una conferenza stampa sui risultati nel primo semestre, il Ceo di Enel Francesco Starace non ha commentato in risposta a una domanda in merito all'interesse del gruppo negli asset Erg.

Enel, primo gruppo italiano nel settore idroelettrico, con una capacità di 12,5 gigawatt, potrebbe aggiungere alcuni suoi asset nelle rinnovabili per finalizzare l'accordo, dice la seconda fonte.

Tuttavia, la fonte ha aggiunto che la cosa è ancora aperta.

Erg e Enel non hanno commentato.

Erg gestisce in Italia centrali idroelettriche da 527 megawatt, che generano utili 'core' per 87 milioni di euro, e centrali a gas naturale dalla capacità di 480 MW.

A maggio il gruppo si è impegnato a spendere 2,1 miliardi di euro nel corso dei prossimi cinque anni per aggiungere 1,5 gigawatt di capacità d'energia rinnovabile in Italia e all'estero.

La Francia è il primo mercato estero per Erg ma il gruppo intende espandersi in altri paesi, come la Spagna e la Svezia.

Enel, che controlla la utility spagnola Endesa, gestisce un considerevole portafoglio di asset d'energia rinnovabile in Spagna.

Secondo quanto comunicato a Reuters dalle fonti, a marzo Mediobanca e Rothschild hanno agito come consulenti per Erg nell'operazione che ha attirato l'interesse di utility come A2A, Iren, Ascopiave e Engie, oltre a investitori infrastrutturali.

La scorsa settimana, il quotidiano MF ha riportato che Enel è in trattative esclusive per l'acquisto degli asset, in tandem con il gruppo d'investimenti Infracapital.

(Stephen Jewkes)

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli