Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.457,31
    +198,70 (+0,56%)
     
  • Nasdaq

    15.129,09
    +107,28 (+0,71%)
     
  • Nikkei 225

    29.215,52
    +190,06 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,1640
    +0,0022 (+0,19%)
     
  • BTC-EUR

    54.985,21
    +1.963,27 (+3,70%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.481,22
    +17,87 (+1,22%)
     
  • HANG SENG

    25.787,21
    +377,46 (+1,49%)
     
  • S&P 500

    4.519,63
    +33,17 (+0,74%)
     

Energetici e banche penalizzano Piazza Affari

·2 minuto per la lettura

Seduta all’insegna della prudenza per Piazza Affari che, contrariamente agli altri listini europei, non ha capitalizzato le indicazioni sopra le stime arrivate dall’avvio della nuova stagione delle trimestrali USA. Il terzo trimestre di JPMorgan si è chiuso con un fatturato in aumento da 29,9 a 30,4 miliardi di dollari ed un utile netto di 11,7 miliardi, dai 9,4 precedenti. A gonfie vele anche il trimestre di BlackRock, che ha chiuso il Q3 con utili in aumento del 23% a 1,68 miliardi ed un fatturato salito del 16% a 5,05 miliardi.

Il Ftse Mib ha chiuso la seduta a 25.958,69 punti, -0,12% rispetto al dato precedente, a causa della zavorra rappresentata dai titoli del comparto bancario e dagli energetici: nel primo comparto, Banco BPM ha segnato un -2,21%, UniCredit un -2,26% e BPER Banca un -1,7%, nel secondo il terzetto formato da Saipem, Eni e Tenaris ha rispettivamente lasciato sul parterre il 2,12%, l’1,27% e l’1,31%.

In rialzo invece le utilities, con il +1,16% di Hera ed il +0,96% di Enel. Secondo quanto riportato dal Financial Times, i Ceo delle maggiori utility europee, tra cui Francesco Starace, avrebbero invitato le autorità europee ad evitare drastici interventi sul settore.

Chiusura positiva per STMicroelectronics (+1,4%) che, nonostante le voci di un taglio dei target di produzione da parte di Apple, ha capitalizzato l’intonazione positiva del settore hi-tech europeo dopo i numeri della tedesca Sap. Le indicazioni arrivate da Parigi, dove LVMH ha alzato il velo sui conti al 30 settembre, hanno permesso a Moncler di segnare un +2,73%.

In aumento, lo spread Btp-Bund è salito a 107 punti base (+1,4%). Questa mattina il Ministero dell’economia ha assegnato Btp a 3 anni con un rendimento in aumento di 8 centesimi al -0,19% e titoli a 7 anni al +0,48%, +16 centesimi rispetto all’asta di un mese fa. Nel caso del trentennale il dato è salito di 13 punti base all’1,82%. (in collaborazione con money.it)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli