Italia markets close in 5 hours 57 minutes
  • FTSE MIB

    23.945,77
    +69,69 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.928,62
    +48,38 (+0,15%)
     
  • Nasdaq

    11.264,45
    -270,83 (-2,35%)
     
  • Nikkei 225

    26.677,80
    -70,34 (-0,26%)
     
  • Petrolio

    110,96
    +1,19 (+1,08%)
     
  • BTC-EUR

    27.849,36
    +204,77 (+0,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    661,30
    +5,47 (+0,83%)
     
  • Oro

    1.856,30
    -9,10 (-0,49%)
     
  • EUR/USD

    1,0677
    -0,0061 (-0,57%)
     
  • S&P 500

    3.941,48
    -32,27 (-0,81%)
     
  • HANG SENG

    20.171,27
    +59,17 (+0,29%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.646,68
    -0,88 (-0,02%)
     
  • EUR/GBP

    0,8532
    -0,0031 (-0,37%)
     
  • EUR/CHF

    1,0276
    -0,0034 (-0,33%)
     
  • EUR/CAD

    1,3706
    -0,0051 (-0,37%)
     

Energia, Cingolani:ok a rigassificatore dove si farà più in fretta

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 mag. (askanews) - "Il rigassificatore lo piazzeremo nel posto che ci permetterà di fare più in fretta". Lo ha affermato il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, nel suo intervento al Festival Città Impresa, che si è svolto oggi a Vicenza. "Che sia nel Tirreno o nell'Adriatico, si è parlato dell'area di Piombino e di quella di Ravenna, si tratta di una scelta meramente tecnica alla quale stiamo già provvedendo. Nel primo semestre del 2023 dovrà essere al lavoro".

Il ministro ha poi ricordato che "nel 2001 il 25% del gas era prodotto in Italia, nel 2021 siamo arrivati al 3%. Abbiamo ridotto la produzione, ma non è servito a nulla: l'abbiamo sostituito con il gas importato. Non solo non abbiamo decarbonizzato nulla, ma abbiamo avuto un impatto maggiore sull'ambiente per il trasporto, abbiamo finanziato altri Paesi e abbiamo indebolito le imprese".

Il ministro Cingolani ha poi detto: "Siamo in un'economia di guerra. Su un secondo Recovery la commissione sta discutendo perché si sta facendo avanti una questione europea. In questa economia di guerra alcuni Paesi saranno molto più colpiti da queste scelte energetiche di altri".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli