Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.046,24
    +454,97 (+1,54%)
     
  • Nasdaq

    12.036,79
    +156,15 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.165,59
    +638,22 (+2,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1895
    +0,0049 (+0,42%)
     
  • BTC-EUR

    16.002,87
    +421,74 (+2,71%)
     
  • CMC Crypto 200

    377,31
    +7,56 (+2,04%)
     
  • HANG SENG

    26.588,20
    +102,00 (+0,39%)
     
  • S&P 500

    3.635,41
    +57,82 (+1,62%)
     

Energia, Descalzi (Eni): "Nonostante tempesta il settore deve mostrare fermezza"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Stiamo attraversando una grande tempesta che ha impattato sul mercato, sulla domanda e sulla capacità di investire. L’industria energetica, in particolare il settore petrolifero e del gas, è stato molto flessibile e c’è stata subito azione. I prezzi si sono abbassati e dunque abbiamo dovuto aumentare la nostra resilienza". Lo ha detto il Ceo dell'Eni Claudio Descalzi, intervenendo al convegno Adipec 2020.

"E' qualcosa che avevamo già imparato tra il 2015 e il 2017, quindi non è una novità - ha aggiunto Descalzi - ma non è mai stato così forte il colpo. Al contempo il settore deve mostrare fermezza, per questo dobbiamo continuare a produrre, seppur con parametri diversi, dobbiamo essere più selettivi, aumentare la flessibilità, il controllo e la capacità di andare sul mercato considerando sempre la domanda. E mentre facciamo questo dobbiamo consegnare prodotti diversi, per esempio riducendo l’impronta di carbonio, abbiamo le capacità e la forza finanziaria per fare questo".

"Questo comporta un maggior impegno verso le nuove forme di tecnologia, ossia tutti gli strumenti che possiamo utilizzare per essere più resilienti, più veloci e per dare una risposta più forte in termini di efficienza energetica", ha sottolineato Descalzi.