Italia Markets close in 45 mins

Energia, Pirani (Uiltec): Green economy può essere volano economia

Sen

Roma, 5 nov. (askanews) - "L'economia nazionale fatica e l'apparato industriale che regge il nostro Paese corre seri rischi in termini di prospettiva, a partire dal settore manifatturiero. Mai come ora la 'Green economy' può rappresentare il volano perché l'Italia rialzi la testa, esca dal guado della stagnazione e regga la competizione internazionale con produzioni di livello sia qualitative che quantitative. Però ci vuole un patto adeguato tra parti sociali ed istituzioni basato su un piano coerente che indichi le scelte da praticare e le giuste risorse per sostenerle". Così Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec nazionale, ha salutato  l'apertura dell'ottava edizione degli Stati Generali della "Green Economy", che si svolgeranno fino a domani alla Fiera di Rimini.

"Siamo perplessi per alcuni provvedimenti presi dal governo nella stesura della manovra economica - ha continuato Pirani - come quelli sulla 'Plastic tax' e sulla tassa riguardante le auto aziendali. Inoltre, ci preoccupano le ripercussioni sui settori di nostra competenza relative alla vicenda della gestione dell'Ilva e della riorganizzazione strutturale del settore automotive. Per quanto ci riguarda gli accordi internazionali degli ultimi anni segnano un percorso ineluttabile, che vedono la decarbonizzazione e la conversione alla chimica verde ed al riutilizzo di sostanze di scarto del processo produttivo, come pilastri essenziali della trasformazione industriale. Saranno fondamentali per il nostro Paese, le scelte di politica industriale che verranno assunte nei settori interessati dalla transizione energetica e le azioni conseguenti utili a predisporre le  imprese italiane al futuro, favorendone competitività e sviluppo. Abbiamo la responsabilità di dover contribuire alla realizzazione di un sistema energetico sicuro e sostenibile, che determini investimenti in ricerca, ammodernamento e la realizzazione di nuove infrastrutture di sistema in un contesto di sviluppo occupazionale e di vantaggio economico per imprese e consumatori".