Italia markets close in 3 hours 37 minutes
  • FTSE MIB

    26.029,69
    +267,59 (+1,04%)
     
  • Dow Jones

    34.814,39
    +236,82 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    15.161,53
    +123,77 (+0,82%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    72,40
    -0,21 (-0,29%)
     
  • BTC-EUR

    40.721,89
    +61,55 (+0,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.234,21
    +37,00 (+3,09%)
     
  • Oro

    1.775,30
    -19,50 (-1,09%)
     
  • EUR/USD

    1,1780
    -0,0046 (-0,39%)
     
  • S&P 500

    4.480,70
    +37,65 (+0,85%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.180,15
    +34,21 (+0,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8507
    -0,0028 (-0,32%)
     
  • EUR/CHF

    1,0883
    +0,0019 (+0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,4868
    -0,0048 (-0,32%)
     

Energia, stima rincaro bollette corretta, per taglio serve aumento rinnovabili - AD A2A

·2 minuto per la lettura
Tecnici del fornitore di energia a lavoro a Milano

MILANO (Reuters) - La stima di un rincaro delle bollette per l'energia destinata a imprese e famiglie intorno al 40% nel prossimo trimestre fatta dal ministro alla Transizione ecologica, Roberto Cingolani, è corretta se il prezzo della materia prima resta quello attuale. L'unica strada per un taglio delle bollette resta quella di aumentare la produzione da fonte rinnovabile.

A dirlo è l'AD di A2A, Renato Mazzoncini, in un incontro con la stampa in occasione della presentazione del bilancio di sostenibilità territoriale di Milano, uno dei due comuni (oltre a Brescia), azionisti di controllo della multiutility.

"L'incremento è stato davvero inaspettato, pare legato alla riduzione di riserve di gas metano in Europa e storicamente, quando si vedono incrementi dell genere, poi i prezzi tendono a riassestarsi rapidamente", ha sottolineato Mazzoncini.

Che poi ha aggiunto: "La stima che ha fatto il ministro (Cingolani) è corretta se il prezzo rimane questo, ma il meccanismo di inseguimento dei prezzi è molto veloce. Qualora le riserve di gas metano vengano ripristinate, è ragionevole pensare che il prezzo si abbassi".

"Credo che l'unica strada per alleviare l'incremento del costo sia quello di lavorare sulla parte di bolletta cosiddetta 'oneri generali di sistema' dove c'è spazio per potere creare una riduzione", ha evidenziato il numero uno di A2A.

Secondo Mazzoncini, tuttavia, l'unico modo per ridurre stabilmente i costi della bolletta è quello di incrementare il ricorso alle energie rinnovabili. "Più crescono le rinnovabili, meno sono importanti gas metano e petrolio e, quindi, caleranno la domanda e il prezzo. Quello che dobbiamo fare è risolvere i problemi di autorizzazione che stanno bloccando lo sviluppo delle rinnovabili e farle velocemente".

Mazzoncini ritiene che "le aziende siano pronte a decuplicare la velocità di installazione delle rinnovabili in Italia per arrivare al 2030 con il 55% di energia elettrica generata da rinnovabili, e questo farà abbassare i prezzi dell'energia".

(Giancarlo Navach, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli