Italia Markets closed

Energy manager, trend in crescita dell'8% ultimi cinque anni -2-

Gab

Roma, 13 set. (askanews) -

Il Rapporto evidenzia che dei 1.613 energy manager interni all'azienda (sia obbligati che volontari), 296 hanno conseguito la certificazione in Esperto in Gestione dell'Energia, mentre per quanto riguarda le 740 nomine in qualità di consulente esterno ne risultano 525. Da questi dati emerge dunque come gli energy manager interni certificati siano il 18% del totale, di contro gli energy manager consulenti esterni e certificati sono il 71%. La crescita conferma la maggiore attenzione di imprese ed enti a nominare energy manager competenti, in particolare nel caso di contratti di consulenza.

Nelle medie e grandi organizzazioni l'energy manager può essere il responsabile del sistema di gestione dell'energia aziendale, come definito dalla norma internazionale ISO 50001 aggiornata nel 2018. I soggetti che hanno nominato un energy manager, siano essi obbligati o no, e che al contempo sono in possesso della certificazione ISO 50001 per il loro sistema di gestione dell'energia, risultano essere 250, quasi il 24% in più rispetto allo scorso anno. Gli incrementi rispetto al 2017 si sono verificati in tutti i settori, con il settore civile in particolare rilievo, che ha visto aumentare i soggetti nominanti certificati di più del 50%.

Ogni anno assieme al Rapporto viene approfondito un tema specifico. Quest'anno la Federazione ha condotto un'indagine sulle diagnosi energetiche, al fine di conoscerne lo stato dell'arte con particolare riferimento a quelle eseguite per l'obbligo legislativo. Altro obiettivo che FIRE ha voluto raggiungere è l'individuazione e la comprensione delle problematiche riscontrate dai soggetti coinvolti nel processo di diagnosi ed identificare possibili miglioramenti al meccanismo.