Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.271,77
    -1.106,74 (-2,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Eni accelera al rialzo (+2,4% a 11,2 euro) con sprint petrolio. Brent vicino a muro degli 80 $

·1 minuto per la lettura

Nuova accelerazione del petrolio con il Brent a oltre +2% non lontano dalla soglia degli 80 dollari al barile, sui massimi dal 2018. Il WTI scambiato a New York balza anch’esso (+2,1% a 75,5$). Goldman Sachs ha aumentato a 90 $la sua previsione per il greggio Brent alla fine di quest'anno in virtù del recupero più rapido della domanda di carburante dallo scoppio della variante Delta e gli effetti dell'uragano Ida sulla produzione statunitense che hanno portato a scarse forniture globali. A Piazza Affari si giovano del rally del petrolio i titoli oil. ENI in particolare viaggia sui massimi di giornata a 11,2 euro (+2,4%). Molto bene anche Tenaris a +3,3%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli