Italia Markets closed

Eni, Descalzi incontra presidente Angola su carbon neutrality -2-

Sen

Roma, 8 ott. (askanews) - Eni promuoverà progetti LDP nell'ambito di tutti i contratti petroliferi in cui è operatore in Angola, applicando un approccio riconosciuto a livello internazionale e in linea con le strategie di contrasto al cambiamento climatico e con l'agenda 2030 delle Nazioni Unite e i "Sustainable Development Goals" (SDGs).

Descalzi ha anche illustrato al presidente le potenzialità derivanti dalle recenti scoperte esplorative realizzate nel blocco operato 15/06. A seguito dell'intensa campagna esplorativa condotta da Eni a partire dalla metà del 2018, il blocco ha confermato un nuovo e ulteriore potenziale di risorse a olio superiore a 2 miliardi di barili di olio in posto. L'azienda ne sta assicurando la rapida messa in produzione: già a partire da dicembre 2019, a soli 8 mesi dal successo esplorativo, si prevede la messa in produzione del campo di Agogo, a circa 15 km dalla FPSO N'Goma, nel blocco 15/06. La massimizzazione delle sinergie con le installazioni esistenti permetterà un time to market record ed un prezzo di break even basso.

Durante l'incontro si è anche discusso della collaborazione in corso tra Eni e Sonangol per incrementare l'efficienza della raffineria di Luanda e supportare lo sviluppo di impianti per la produzione di benzine al fine di ridurre progressivamente l'importazione dall'estero.

La partnership tra Eni e Sonangol include anche il settore delle energie rinnovabili, in merito al quale Descalzi ha illustrato le attività progettuali in corso per la realizzazione di un impianto fotovoltaico nel sud del paese, dove l'attuale produzione elettrica si basa principalmente su centrali termiche alimentate a diesel.