Italia markets close in 6 hours 27 minutes
  • FTSE MIB

    25.081,13
    -215,27 (-0,85%)
     
  • Dow Jones

    35.144,31
    +82,76 (+0,24%)
     
  • Nasdaq

    14.840,71
    +3,72 (+0,03%)
     
  • Nikkei 225

    27.970,22
    +136,93 (+0,49%)
     
  • Petrolio

    72,05
    +0,14 (+0,19%)
     
  • BTC-EUR

    31.661,25
    -1.076,33 (-3,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    884,12
    -31,37 (-3,43%)
     
  • Oro

    1.795,50
    -3,70 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,1780
    -0,0028 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    4.422,30
    +10,51 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    25.086,43
    -1.105,89 (-4,22%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.071,29
    -31,30 (-0,76%)
     
  • EUR/GBP

    0,8547
    +0,0009 (+0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0799
    -0,0009 (-0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,4827
    +0,0020 (+0,14%)
     

Eni: rilevante scoperta a olio nel Blocco CTP 4, nell’offshore del Ghana

·2 minuto per la lettura

"Una significativa scoperta a olio sul prospetto esplorativo denominato Eban, nel Blocco CTP 4, nell’Offshore del Ghana". Ad annunciarlo ieri è stata la stessa Eni ricordando in una nota che Eban 1X è il secondo pozzo perforato nel Blocco CTP 4, dopo la scoperta di Akoma. Le stime preliminari indicano un potenziale complessivo del sistema Eban – Akoma tra i 500 e i 700 milioni di barili di idrocarburi in posto. Il pozzo esplorativo Eban - 1X si trova approssimativamente a 50 chilometri dalla costa ghanese e a circa 8 chilometri a nordovest dall’hub produttivo di Sankofa, dove è localizzata l’unità galleggiante di produzione e stoccaggio (FPSO) John Agyekum Kufuor. La joint venture del Block CTP 4 è composta da Eni, operatore con il 42,469%, assieme a Vitol (33.975%), GNPC (10%), Woodfields (9,556%) e GNPC Explorco (4%). Il pozzo è stato perforato dalla nave di perforazione Saipem 10000 in una profondità d’acqua di 545m e ha raggiunto una profondità (misurata) totale di 4179 metri. Eban - 1X ha incontrato una singola colonna mineralizzata ad olio leggero sino a 3949 metri (profondità verticale), in un intervallo di 80 m di sabbie di età Cenomaniana senza incontrare contatti. La nuova scoperta, si legge nella nota del Cane a sei zampe, è stata valutata attraverso una approfondita analisi dei dati sismici 3D e dall’acquisizione dei dati in pozzo comprendenti misure di pressione, campionamenti dei fluidi e prova di produzione effettuata con tecnologie avanzate. I dati di pressione, dei fluidi e le proprietà del reservoir sono consistenti con la scoperta di Akoma e il vicino campo di Sankofa. I dati dal test di produzione indicano una produttività stimata intorno a 5.000 barili/giorno, in linea con la media dei pozzi di Sankofa. Gli idrocarburi in posto tra il campo di Sankofa e il sistema di Eban Akoma sono stimati in oltre 1,1 miliardi di barili di olio equivalente con possibile ulteriore potenziale da verificare con un altro pozzo di delineazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli