Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.455,23
    -74,50 (-0,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Ermenegildo Zegna punta a ricavi oltre 2 mld in 4-5 anni

Il logo di Ermengildo Zegna presso una filiale a Vienna

MILANO (Reuters) -Ermenegildo Zegna punta nel medio termine a ricavi per oltre 2 miliardi di euro e a un Ebit margin adjusted di almeno il 15%.

Lo dice la società in una nota diffusa in occasione del primo Capital Markets Day dopo la quotazione a New York lo scorso dicembre.

Nel 2021 il gruppo ha registrato ricavi per 1,29 miliardi e un Ebit margin adjusted intorno al 10%.

In generale Zegna si aspetta un aumento della produttività dei negozi e uno sviluppo positivo del price/mix che spingeranno la top line e si rifletteranno sulla redditività accompagnandosi a una favorevole leva operativa.

Questi progressi più che compenseranno l'aumento degli investimenti previsti per il rebranding.

Nel corso della conferenza stampa dopo l'incontro con gli analisti, il presidente e AD Gildo Zegna ha detto che il gruppo resta focalizzato sulla crescita organica dei suoi due brand, Zegna e Thom Browne, e che non prevede per il momento altre acquisizioni, anche se continua a esaminare i possibili dossier.

Il "medio termine" usato per i target finanziari significa 4-5 anni, ha specificato.

Tra gli obiettivi indicati in tema di sostenibilità (ESG), il gruppo prevede che entro il 2026 oltre la metà delle sue principali materie prime sia completamente tracciabile, per arrivare a superare il 95% entro il 2030.

A partire dal prossimo anno, inoltre, Zegna pianterà 10.000 alberi in ogni città in cui aprirà o ricollocherà i suoi negozi, in un legame ideale con il piano di riforestazione avviato dal fondatore Ermenegildo Zegna a inizio '900 nel biellese, dove è nato il gruppo tessile.

(Claudia Cristoferi, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli