Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.074,10
    +45,45 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    14.341,74
    +1,48 (+0,01%)
     
  • Nikkei 225

    27.772,93
    +305,70 (+1,11%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    -0,0030 (-0,26%)
     
  • BTC-EUR

    37.941,43
    +665,08 (+1,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.019,84
    +24,57 (+2,47%)
     
  • HANG SENG

    24.952,35
    +824,50 (+3,42%)
     
  • S&P 500

    4.534,39
    +1,63 (+0,04%)
     

ESCLUSIVA - Microsoft, Antitrust Ue indaga accordo acquisizione Nuance da 16 mld $

·2 minuto per la lettura
Logo Microsoft a Los Angeles

di Paresh Dave

(Reuters) - L'Antitrust Ue vuole indagare più a fondo sull'accordo da 16 miliardi di dollari tra Microsoft e Nuance Communications, società che si occupa di tecnologie di trascrizione, chiedendo a clienti e concorrenti di stilare una lista di punti controversi dell'operazione.

È quanto emerge da un questionario dello scorso mese visto da Reuters.

L'iniziativa, mai rivelata in precedenza, è la più imponente da parte di un'autorità antitrust da quando le società hanno annunciato l'acquisizione ad aprile, secondo una persona vicina al dossier.

Microsoft non ha commentato e Nuance non ha risposto a una richiesta di commento.

Dopo un veloce esame, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti a giugno e la Commissione australiana per la concorrenza a ottobre hanno reso noto che non avrebbero contestato l'accordo. Le società hanno chiesto il mese scorso l'approvazione dell'ufficio della concorrenza della Commissione europea e il garante ha tempo fino al 21 dicembre per autorizzare il deal o aprire un'inchiesta più ampia.

Le aziende si aspettavano di chiudere l'affare entro la fine di quest'anno, ma hanno rivelato il mese scorso che il completamento dell'operazione potrebbe slittare all'inizio del 2022.

Nel questionario si chiede se Microsoft e Nuance siano concorrenti e se una fusione possa influenzare clienti e rivali, oltre a domandare se Microsoft possa favorire i servizi di Nuance rispetto a quelli delle rivali.

Nuance vende principalmente tecnologie per la trascrizione, servizio molto utilizzato da medici e call center. Gli analisti vedono l'accordo come un rafforzamento della presenza di Microsoft nel mercato sanitario, con l'intento di fornire dati per la formazione di offerte di intelligenza artificiale nel settore della salute, del linguaggio e della sicurezza biometrica.

Come altre grandi aziende tech, Microsoft ha ampliato il business attraverso acquisizioni nel settore pubblicitario e dei videogiochi. Ma nell'ultimo decennio l'azienda tech era sempre riuscita a evitare di essere presa di mira dal garante per la concorrenza, diversamente dalle rivali Alphabet Google, Facebook , Apple e Amazon.com, tutte coinvolte in cause e indagini antitrust.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli