Italia Markets closed

EssilorLuxottica: visione strategica, progressi dell'integrazione e target di lungo periodo

simone borghi

EssilorLuxottica ha ospitato ieri il Capital Markets Day 2019 a Londra, presentando la sua visione strategica, i progressi dell'integrazione e le guideline finanziarie di lungo periodo. Il colosso dell’occhialeria ha posizionamento unico per trasformare e accelerare lo sviluppo del settore dell’eyecare e dell’eyewear attraverso il suo modello di business aperto.

Dall’evento è emerso che il processo di integrazione è ben avviato con progressi in diverse aree di attività. L'impatto netto sull'utile operativo adjusted di tale processo è atteso in un intervallo compreso tra 300 e 350 milioni nel periodo 2019-21 e tra 420 e 600 milioni entro il 2022-23. Sono stati implementati più di 20 progetti di lavoro prioritari e 160 iniziative di business a livello globale con lo scopo di creare un Gruppo sempre più integrato.

EssilorLuxottica continua a poggiare la sua crescita futura su solide basi: attività di ricerca e sviluppo all'avanguardia, un portafoglio marchi forte, opportunità di sviluppo sostenibile e un capitale umano unico. Nel lungo periodo (fino al 2023), i target finanziari del gruppo prevedono una crescita dei ricavi mid-single digit, escludendo l’effetto cambi e l’impatto di eventuali acquisizioni strategiche, grazie ad una crescita equilibrata in tutte le aree geografiche e di business e a un contributo crescente dalle attività Direct-to-Consumer e dai mercati in rapida crescita. L’utile netto adjusted e l’utile operativo adjusted sono attesi in crescita più sostenuta rispetto alle vendite nel lungo periodo (fino al 2023).

“Nel complesso pensiamo che EssiLux sia un titolo da avere in portafoglio. Azienda dominante in un’industria dal profilo di crescita e dalla resilienza attraente, con opportunità di guidare la trasformazione dell’industria e di completare il coverage mondiale con lo sviluppo organico ed esterno nei EM, con una comparison base non particolarmente sfidante negli ultimi anni e con una struttura manageriale ampia e solida” affermano gli analisti di Equita che confermano il Buy sul titolo con target price a 140 euro.