Italia markets close in 1 hour 30 minutes
  • FTSE MIB

    25.306,44
    -91,28 (-0,36%)
     
  • Dow Jones

    33.777,09
    -99,88 (-0,29%)
     
  • Nasdaq

    14.138,61
    -2,87 (-0,02%)
     
  • Nikkei 225

    28.884,13
    +873,20 (+3,12%)
     
  • Petrolio

    73,68
    +0,02 (+0,03%)
     
  • BTC-EUR

    24.779,66
    -3.129,95 (-11,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    698,48
    -95,85 (-12,07%)
     
  • Oro

    1.776,00
    -6,90 (-0,39%)
     
  • EUR/USD

    1,1906
    -0,0018 (-0,15%)
     
  • S&P 500

    4.220,36
    -4,43 (-0,10%)
     
  • HANG SENG

    28.309,76
    -179,24 (-0,63%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.107,67
    -4,66 (-0,11%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0017 (+0,20%)
     
  • EUR/CHF

    1,0946
    +0,0010 (+0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,4735
    +0,0005 (+0,04%)
     

Esuberi Unicredit, First-Cisl: schiaffo al lavoro, sarà battaglia durissima

“Il piano industriale di Unicredit rappresenta uno schiaffo ai lavoratori che con i loro sacrifici hanno consentito alla banca di superare i momenti difficili che si sono succeduti negli ultimi anni”. Il segretario generale di First Cisl, Riccardo Colombani, si accoda al coro battagliero dei sindacati dopo i tagli annunciati oggi dal gruppo guidato da Jean Pierre Mustier e che riguarderanno 8mila dipendenti, di cui probabilmente 5.500 in Italia. L'esponente di First-Cisl vede la logica dell'ad di Unicredit, Jean Pierre Mustier, orientata esclusivamente a creare valore per gli azionsti. Per Colombani è la dimostrazione che “l’unica logica che muove il gruppo è quella del taglio dei costi. Lo avevamo già capito quando sono state cedute Pekao, Pioneer e Fineco: per Mustier fare ricavi è secondario. Unicredit non pensi che i sindacati accettino una nuova ondata di esuberi: faremo una battaglia durissima”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli