Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.137,31
    +316,01 (+0,93%)
     
  • Nasdaq

    13.950,22
    +163,95 (+1,19%)
     
  • Nikkei 225

    28.508,55
    -591,83 (-2,03%)
     
  • EUR/USD

    1,2042
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    45.716,76
    -1.573,89 (-3,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.268,00
    +5,04 (+0,40%)
     
  • HANG SENG

    28.621,92
    -513,81 (-1,76%)
     
  • S&P 500

    4.173,42
    +38,48 (+0,93%)
     

ETF: boom di afflussi a febbraio, raddoppiati quelli sugli azionari rispetto a inizio 2021

Alessandra Caparello
·1 minuto per la lettura

Si riaccende a febbraio l’ottimismo degli investitori con un aumento degli afflussi degli ETF scambiati a livello mondiale pari a 122,2 miliardi di euro. Così emerge dalla consueta analisi dei flussi ETF mensili secondo cui gli afflussi azionari sono raddoppiati nel corso del mese, per un totale di 101,5 miliardi di euro rispetto ai 50,7 miliardi di euro di gennaio, mentre il reddito fisso ha registrato flussi in entrata di 19,2 miliardi di euro rispetto ai 20,7 miliardi del mese precedente. A febbraio, la maggior parte della raccolta azionaria è stata registrata dalle esposizioni del Nord America con 45,1 miliardi di euro, mentre le strategie settoriali, tematiche e smart beta hanno ottenuto il secondo posto con 34,6 miliardi di euro. I flussi in entrata nel reddito fisso sono stati pari a circa la metà di quelli azionari e pari a 5,4 miliardi di euro. Tuttavia questo dato è di oltre tre volte superiore a quello di gennaio (1,7 miliardi di euro). Le obbligazioni societarie hanno rappresentato una quota significativa di tale raccolta, con afflussi netti di 4,7 miliardi di euro. Questo risultato è stato determinato da una significativa allocazione, apparentemente di un singolo investitore, di oltre 4,6 miliardi di euro nelle strategie obbligazionarie corporate statunitensi ESG. Le obbligazioni societarie dell'Eurozona hanno registrato afflussi per 494 milioni di euro, mentre il comparto High Yield dell’Eurozona ha registrato deflussi per 372 milioni di euro