Italia markets open in 4 hours 23 minutes
  • Dow Jones

    35.258,61
    -36,15 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.021,81
    +124,47 (+0,84%)
     
  • Nikkei 225

    29.215,35
    +189,89 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,1640
    +0,0022 (+0,19%)
     
  • BTC-EUR

    53.082,21
    -692,49 (-1,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.445,30
    -6,33 (-0,44%)
     
  • HANG SENG

    25.746,17
    +336,42 (+1,32%)
     
  • S&P 500

    4.486,46
    +15,09 (+0,34%)
     

Ethereum al via l’Hard Fork London per il prossimo passaggio ad Ethereum 2.0

·2 minuto per la lettura

Nelle prossime ore Ethereum potrebbe rompere la monotonia estiva, infatti sta per verificarsi in queste ore, il cambiamento dato dall’implementazione dell’EIP-1559 (Ethereum Improvement Proposal), cioè un aggiornamento del software di gestione della sua blockchain, conosciuto anche come Hard Fork London – ma programmato da diverso tempo – che andrà a modificare sia la gestione delle transazioni sia la fornitura totale di Ethereum.

A mio avviso è una modifica molto importante perché tramite EIP-1559 abbiamo una semplificazione delle tariffe pagate ai miners per l’approvazione di ogni transazione. Con il sistema attuale il costo di ogni transazione su Ethereum non è chiaro, infatti è caratterizzato da elevati costi, spesso sovrastimati dai miners per coprire le proprie fees e poi per velocizzare la transazione, più vengono pagate più sono processate rapidamente.

L’aggiornamento promette di rivoluzionare la stessa tokenomics di Ethereum avviando il passaggio verso Ethereum 2.0 entro la fine dell’anno.

Con il nuovo EIP-1559 lo scenario dei costi cambierà con il passaggio da un meccanismo ad asta a un sistema di vendita a prezzo fisso.

Verrà stabilita una fee di base uguale per tutti e verrà regolata tenendo conto della densità del network.

Spetterà all’utente decidere se vuole pagare quel prezzo sin da subito andando ad eliminare quella aleatorietà tutta a favore dei miners.

Un secondo aspetto riguarda il costo della commissione pagata, che invece di finire nelle tasche dei miner verrà ad essere bruciata, andando così a diminuire parte delle fees giornalmente prodotte.

Ricordo che, a differenza di Bitcoin, Ethereum ha un supply in continuo aumento e teoricamente infinita.

Come reagirà il prezzo? Difficile da prevedere ma vediamo cosa dice il grafico.

Abbiamo un forte area di resistenza tra 2900/3030$. Solo il superamento del 50% di Fibonacci die massimi Maggio e minimi di Luglio darà una ripresa del trend in area rialzista. Il supporto è in area 2250$.

Per restare sempre aggiornati sulle analisi di Alessandro Lavarello potete seguire la sua pagina Facebook o il suo profilo di TradingView.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli