Italia markets close in 3 hours 56 minutes
  • FTSE MIB

    26.117,42
    +264,43 (+1,02%)
     
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,06 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,54 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,92
    -467,70 (-1,63%)
     
  • Petrolio

    71,46
    +3,31 (+4,86%)
     
  • BTC-EUR

    50.484,76
    +1.938,05 (+3,99%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.425,36
    -30,05 (-2,06%)
     
  • Oro

    1.794,70
    +6,60 (+0,37%)
     
  • EUR/USD

    1,1288
    -0,0032 (-0,28%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     
  • HANG SENG

    23.852,24
    -228,28 (-0,95%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.126,13
    +36,55 (+0,89%)
     
  • EUR/GBP

    0,8457
    -0,0031 (-0,37%)
     
  • EUR/CHF

    1,0436
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4385
    -0,0086 (-0,59%)
     

Ethereum e Bitcoin in rampa di lancio nel quarto trimestre 2021

·3 minuto per la lettura

Siamo a metà del quarto trimestre del 2021 e nel mondo delle criptovalute si freme per quello che farà bitcoin (BTC) in quest’ultimo periodo dell’anno. Vari analisti, tra cui anche quelli di Bloomberg, vedono la criptovaluta a 100 mila dollari entro quest’anno.

Ethereum (ETH), che resta la seconda incontrastata criptovaluta per capitalizzazione di mercato ma anche per dominance (19,8%), viene sempre più spesso correlata all’andamento del bitcoin, anche se alcuni analisti prevedono che nei prossimi mesi ether potrebbe addirittura raddoppiare il suo prezzo e superare per capitalizzazione di mercato bitcoin. Accadrà mai?

Partiamo proprio da ether (ETH).

Previsioni Ethereum (ETH) quarto trimestre 2021 e oltre

ETH è sopra i 3500 dollari da metà ottobre e sopra i 4000 dollari dal 27 ottobre. Da inizio novembre si è posizionato sopra i 4.500 dollari e vale al momento 4.709 USD.

Ether è lievemente positivo al momento della scrittura, in controtendenza rispetto al bitcoin che si mostra leggermente in territorio negativo.

Secondo Ambcrypto BTC e ETH sono correlate tra il 50% e il 60%, mentre la restante quota non mostra correlazione. Ed in effetti più volte ether ha seguito la sua strada raggiungendo record di prezzo mentre bitcoin arrancava o restava incerto sul da farsi, ed ovviamente viceversa, mostrando una non piena correlazione.

Fattori molto diversi, poi, decorrelano le due criptomonete. Bitcoin è prevalentemente una moneta digitale usata come “materia prima digitale”, quindi è usata come protezione contro l’inflazione momentanea da alcuni e come asset per conservare valore sul lungo termine da altri.

Ethereum è una piattaforma su cui si possono realizzare molte cose, a partire da nuovi e innovativi servizi finanziari, ma anche dare vita a comunità legate all’arte digitale.

L’Ethereum network sconta, al momento, un enorme collo di bottiglia dovuto al numero di transazioni secondo che restano molto basse e ad un costo delle transazioni esagerato, che possono richiedere anche oltre 20 USD di commissione semplicemente per spostare token da un wallet all’altro. Gli NFT (not fungible token) presentano costi di operatività e di scambio ancora più alti.

Questi motivi fondamentali zavorrano non poco l’emancipazione dell’intera rete e probabilmente chiederanno al prezzo di ETH di restare umile, seppur in scoperta di nuovi massimi.

Quarto trimestre 2021 del prezzo del Bitcoin (BTC)

Da oltre un anno più analisti hanno stimato un bitcoin a 100 mila dollari entro fine anno, con alcuni che lo avevano previsto anche oltre i 200 mila dollari.

Con un ATH a metà maggio di 65 mila dollari, in molti hanno creduto che BTC potesse davvero superare i 200 mila USD entro la fine dell’anno, ma il sogno si è scontrato con la realtà.

Presumibile che BTC, se dovesse riuscirvi, toccherà la campanella al traguardo dei 100 mila e poi…

E qui si apre un grande dibattito. Cosa farà il prezzo del bitcoin dopo aver toccato i 100 mila dollari di valore? Andrà oltre almeno un po’ e poi ritornerà sui suoi passi per replicare i bienni 2013-2014 e 2017-2018, oppure romperà con il passato ed estenderà questo ciclo rialzista al 2022?

Alcuni analisti si spingono stimando un inizio di 2022 positivo. Questi analisti stanno prendendo come riferimento il movimento del BTC di fine 2020 e di inizio 2021, e stanno affermando che la criptovaluta farà la stessa cosa.

Tuttavia c’è chi come PlanB prevede una chiusura del ciclo halving a dicembre e nulla dice sul 2022.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli