Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,68 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,67 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,06 (-0,10%)
     
  • BTC-EUR

    46.864,98
    -4.754,43 (-9,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    -2,90 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1982
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,61 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8655
    -0,0028 (-0,32%)
     
  • EUR/CHF

    1,1010
    -0,0023 (-0,21%)
     
  • EUR/CAD

    1,4975
    -0,0035 (-0,23%)
     

EUR/USD Infrange il Livello di 1,1750 e Mira al Prossimo Supporto Tecnico

Alberto Ferrante
·2 minuto per la lettura

Il Cambio EUR/USD ha ripreso la sua corsa questa settimana senza particolari mutamenti di tendenza rispetto alla chiusura della settimana scorsa. Così, nella sessione di scambi di ieri il Fiber è rimasto intorno a quota 1,7775, l’ultima soglia di supporto prima di 1.75, per poi contrarsi rapidamente e superare questo supporto.

Le prospettive per gli investitori restano molto preoccupanti sul fronte europeo a causa del rallentamento nei piani di vaccinazione, mentre il dollaro statunitense si mostra ancora stabile, come testimoniato dal suo indice.

Previsioni sul cambio EUR/USD

Alle ore 9:35 di oggi, il cambio EUR/USD si trova ancora in calo a quota 1,1742, mentre l’indice del dollaro statunitense ha superato i 93 punti, ancora in lieve ma costante rialzo contro le principali divise.

Nella giornata di oggi, a poter smuovere il cambio EUR/USD saranno essenzialmente i dati sull’inflazione in Spagna e soprattutto in Germania. L’attenzione resterà però focalizzata sulle notizie relative ai contagi e alle vaccinazioni nell’Unione Europea, che rappresentano adesso a tutti gli effetti l’indicatore principale per monitorare le prospettive di ripresa nel Vecchio Continente.

Con il cambio EUR/USD adesso sotto il supporto a 1,1750, si apre nuovamente la strada al test del livello tondo, critico e psicologico di 1,17.

Un rialzo oltre il livello appena infranto di 1,1750 potrebbe però mettere in sicurezza il Fiber per le prossime ore ed evitare un ulteriore crollo. Se la spinta dovesse rivelarsi sufficiente a superare nettamente tale valore, allora il cambio EUR/USD potrebbe anche rimbalzare fino alla media mobile semplice a 20 giorni coincidente con il valore di 1,1787.

In seguito, il target sarebbe rappresentato dal valore critico di 1,18, che rappresenterebbe già uno scenario rialzista alquanto ambizioso, visto il contesto attuale.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: