Italia markets close in 2 hours 13 minutes
  • FTSE MIB

    22.634,02
    -351,68 (-1,53%)
     
  • Dow Jones

    33.999,04
    +18,72 (+0,06%)
     
  • Nasdaq

    12.965,34
    +27,22 (+0,21%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,33
    -11,81 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    89,47
    -1,03 (-1,14%)
     
  • BTC-EUR

    21.382,81
    -2.167,61 (-9,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    510,25
    -47,49 (-8,51%)
     
  • Oro

    1.770,60
    -0,60 (-0,03%)
     
  • EUR/USD

    1,0065
    -0,0026 (-0,26%)
     
  • S&P 500

    4.283,74
    +9,70 (+0,23%)
     
  • HANG SENG

    19.773,03
    +9,12 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.749,75
    -27,63 (-0,73%)
     
  • EUR/GBP

    0,8504
    +0,0051 (+0,60%)
     
  • EUR/CHF

    0,9626
    -0,0023 (-0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3066
    +0,0005 (+0,04%)
     

Euro Dollaro (EUR/USD), Previsioni: La Parità Tonda a 1.0 Regge Ancora

Nessuna novità tecnica per il cambio euro dollaro, che ha aperto la giornata esattamente in linea con la scorsa chiusura, ancora a un passo dalla cosiddetta parità.

Resta solo una sottile barriera psicologica da infrangere per giungere al ribaltamento degli equilibri tra moneta unica europea e biglietto verde. Questo tentennamento intorno al supporto tondo di 1.0 può infatti giustificarsi così: il mercato non è semplicemente abituato a vedere l’euro in pari con il dollaro USA o, peggio ancora, sotto il livello di 1.0.

Intanto, oggi al momento della scrittura il cambio euro dollaro segna 1,0022 e l’indice del dollaro USA segna 108.63 punti.

Previsioni sul cambio euro dollaro: manca ancora poco al crollo?

Sebbene sia sempre aperta la porta del rimbalzo, soprattutto in caso di test dei minimi del 2002 a 0,9860, lo scenario tecnico attuale suggerisce un calo ancora sostenuto, proprio verso i minimi appena citati e fino ai livelli successivi di 0,98 e 0,9550. Tutto dipenderà, poi, dalla reazione del mercato e dagli eventuali altri dati macro.

Un crollo sostenuto potrebbe infatti spingere il cambio euro dollaro verso minimi relativi ancor più profondi, mentre un mantenimento dell’area ribassista tra 0,95 e 0,98 renderebbe più agevole un ritorno sopra la parità, in caso di condizioni di mercato più favorevoli.

Proprio guardando allo scenario rialzista, è possibile individuare come resistenze intermedie quelle poste a 1,015 e 1,02, prima dell’eventuale test dell’area tra 1,03 e 1,035. Rialzi più ampi sono da escludere in una logica di breve termine, se si esclude appunto l’ipotesi del netto rimbalzo dopo il test dei minimi ventennali.

Il calendario economico di oggi

Nella giornata di oggi, in vista della chiusura settimanale, attenzione al tasso d’inflazione italiano e alla bilancia commerciale dell’Eurozona.

Dagli USA giungeranno molti altri dati di rilievo, come i prezzi alle importazioni ed esportazioni, le vendite al dettaglio e la produzione industriale aggiornata.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli