Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.484,58
    -255,65 (-1,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Euro Dollaro (EUR/USD), Previsioni: Si Ritorna al Rialzo Dopo il Recente Dietro-Front

Il cambio euro dollaro (EUR/USD) ha ritentato di riprendere quota dopo il forte calo di inizio mese, quando il prezzo aveva infranto persino il supporto intermedio di 1,065, prima di consolidarsi. Nei giorni successivi, il Fiber ha avuto modo di riprendere quota e al momento della scrittura si ritrova in fase moderatamente rialzista.

Precisamente, il cambio euro dollaro si è riportato sopra la resistenza di 1,07 e verso il livello intermedio (attualmente in fase di test) di 1,073.

Oggi al momento della scrittura, il cambio EUR/USD si trova infatti a 1,07294, mentre l’indice del dollaro statunitense segna 102,04 punti.

Previsioni sul cambio euro dollaro

Il cambio euro dollaro è riuscito a riprendere quota nonostante alcuni dati macro poco entusiasmanti per l’Eurozona, primo tra tutti quello sulle vendite al dettaglio.

La tendenza principale al rialzo è legata prevalentemente al rallentamento del dollaro USA e vedrebbe il cambio euro dollaro proseguire adesso verso il livello tecnico di 1,0787.

Questo target rappresenterebbe il principale livello dello scenario rialzista, intorno ai massimi del 30 Maggio, interrotti poi dal ritracciamento successivo. Prima di raggiungere questa soglia, sarà però fondamentale la rottura della resistenza intermedia di 1,075, che scatenerebbe anche un’elevata volatilità.

Al ribasso, invece, identifichiamo a 1,07 il supporto principale di breve termine, la cui rottura potrebbe riportare il cambio euro dollaro verso i livelli intermedi di 1,065 (già testato recentemente) e 1,0627.

Un break-out ribassista rischierebbe di spingere il cambio euro dollaro (EUR/USD) verso i minimi relativi in area 1,05/1,0550.

Il calendario economico della settimana

Oggi pochi dati macro di rilievo, nessuno dei quali strettamente legato al cambio euro dollaro. Domani invece attenzione ai dati sugli ordinativi industriali tedeschi e alla bilancia commerciale degli USA, che certamente influenzerà l’andamento del biglietto verde.

Si prosegue poi, mercoledì 8 Giugno 2022, con la produzione industriale tedesca, la bilancia commerciale francese e le vendite al dettaglio italiane. Il dato macro più rilevante sarà però quello relativo alla crescita del PIL trimestrale per l’Eurozona.

Giovedì attenzione invece alle decisioni sul tasso d’interesse della BCE (con consueta conferenza stampa al termine) e alle richieste di sussidi di disoccupazione negli USA, che potranno colpire seriamente il cambio EUR/USD.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli