Italia markets open in 3 hours 18 minutes
  • Dow Jones

    34.869,37
    +71,37 (+0,21%)
     
  • Nasdaq

    14.969,97
    -77,73 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    30.139,65
    -100,41 (-0,33%)
     
  • EUR/USD

    1,1696
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    36.334,79
    -1.636,83 (-4,31%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.051,74
    -49,78 (-4,52%)
     
  • HANG SENG

    24.589,09
    +380,31 (+1,57%)
     
  • S&P 500

    4.443,11
    -12,37 (-0,28%)
     

Euro Dollaro, Previsioni: Allontanamento dai Minimi Annuali, ma Resta la Pressione Ribassista

·2 minuto per la lettura

Il cambio Euro Dollaro ha chiuso la scorsa settimana esattamente a 1,17, recuperando solo in parte il minimo di 1,166 e rimanendo in una soglia di prezzo molto delicata, pressato dalla solidità del dollaro USA.

La tendenza resta fortemente ribassista per la moneta unica, che evidentemente non riesce a riprendere quota nonostante alcuni dati macroeconomici positivi giunti dall’Eurozona nel corso del mese di Agosto 2021.

Precisamente, dal 5 Agosto 2021 il cambio EUR/USD non è riuscito a ritornare al livello di 1,18, nonostante il rimbalzo di esattamente una settimana fa.

Per il momento, l’attenzione resta rivolta al valore di 1,1680, principale supporto. Intanto, stamattina il cambio EUR/USD si trova a 1,1710 mentre l’indice del dollaro USA segna 93,38 punti.

Previsioni sul cambio euro dollaro

Il cambio euro dollaro, dopo aver raggiunto i minimi annuali a 1,1663, tenterà probabilmente di rimanere sopra il livello di 1,17, se i dati macroeconomici della settimana dovessero rivelarsi favorevoli.

Tuttavia, anche nello scenario più felice possibile per la moneta unica, è difficile ritenere che senza un grande stimolo il cambio EUR/USD possa ritornare rapidamente al livello di 1,18 nel brevissimo termine.

Appare invece più verosimile, in questo scenario, un consolidamento del prezzo tra 1,17 e 1,1750. In generale, un allontanamento dal valore attuale di 1,17 potrebbe permettere al cambio euro dollaro di smorzare la pressione ribassista verso 1,1680.

Se invece il livello di 1,17 dovesse essere nuovamente infranto, allora il cambio EUR/USD si ritroverebbe a fare i conti immediatamente con il primo supporto sopra citato e poi con il minimo annuale raggiunto pochi giorni fa, a 1,663.

Se si dovesse superare anche quest’ultimo valore, la corsa al ribasso mirerebbe al raggiungimento del valore tondo di 1,16.

I principali eventi macroeconomici della settimana

Per il dollaro USA, attenzione questa settimana ai dati PMI dei servizi e alle richieste iniziali di sussidi di disoccupazione. Gli occhi degli investitori saranno anche puntati sulle stime di crescita del PIL.

Per la moneta unica, invece, oltre ai dati PMI in Francia, Germania ed Eurozona, si attendono diversi aggiornamenti sulla consumer e business confidence, anche in Italia.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli