Italia Markets open in 3 hrs 34 mins

##Eurodeputati bocciano nomina di Cross per Autorità bancaria Ue -2-

Loc

Bruxelles, 30 gen. (askanews) -

Quello che appare paradossale è il comportamento di un organismo europeo come l'Eba che dovrebbe basare il proprio lavoro sulla credibilità. Non solo Farkas, che era direttore esecutivo dal 2011, è rimasto al suo posto dopo l'annuncio delle dimissioni ancora per quattro mesi e mezzo, pur non potendo più partecipare a riunioni e decisioni collegate agli interessi dei mercati finanziari, ma l'Eba non ha trovato nulla da eccepire al suo nuovo incarico, a cui passerà senza alcuna pausa di "cooling off".

In queste condizioni, Cross - il cui caso in realtà sarebbe meno grave di quello di Farkas, visto che qui almeno sono passati cinque anni dal lavoro per le lobby alla candidatura per l'Eba - diventa in realtà vittima delle circostanze: approvare come direttore esecutivo dell'Eba, per sostituire Farkas che va direttamente all'Afme, un candidato che viene da un passato all'Afme, sarebbe stato per il Parlamento europeo paradossale. Specialmente dopo che non è stata presa sul serio la sua risoluzione sulla vicenda Farkas, che non ha praticamente avuto effetti.

Il Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, chiederà ora all'Eba il ritiro del candidato bocciato e la presentazione di una nuova proposta. L'articolo 51 delle norme che istituiscono l'Eba prevede che il direttore esecutivo sia nominato dal Consiglio delle autorità di vigilanza, ma previa conferma da parte del Parlamento europeo.