Italia markets closed

Eurogruppo, Centeno: discusso uso linee credito precauzionali Mes

Voz/Loc

Roma, 24 mar. (askanews) - I ministri delle Finanze dell'area euro e dell'Ue hanno discusso la possibilità di far ricorso ad uno degli strumenti del Mes, il fondo anticrisi dell'Unione, come supporto contro le ricadute della pandemia da coronavirus. Questo strumento, chiamato "Eccl" (acronimo in inglese di Enhanced Conditions Credit Line), sarebbe aperto a tutti i Paesi e potrebbe essere attivato dai singoli Stati con diverse condizionalità e spingersi a assicurare linee di credito precauzionali pari al 2% del Pil del Paese interessato. Lo ha riferito il presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno nella conferenza stampa al termine della riunione in teleconferenza sulle risposte al coronavirus.

Per parte sua il direttore del Mes (o Esm), Klaus Regling ha spiegato che una delle condizionalità sarebbe il ritorno a conti pubblici soldi passata la crisi.

Centeno ha puntualizzato che questa ipotesi ha raccolto "ampio consenso" ma che va ancora discussa. Mentre Regling ha rilevato che il limite del 2% del Pil sull'uso dell'Eccl è uno dei vari aspetti da definire.