Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.130,28
    +542,62 (+1,62%)
     
  • Nasdaq

    13.158,11
    +126,43 (+0,97%)
     
  • Nikkei 225

    27.448,01
    -699,50 (-2,49%)
     
  • EUR/USD

    1,2080
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • BTC-EUR

    40.071,05
    -4.851,32 (-10,80%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.301,34
    -86,57 (-6,24%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • S&P 500

    4.124,63
    +61,59 (+1,52%)
     

Europa aggrappata a Pfizer. Ieri, oggi e domani

Angela Mauro
·Special correspondent on European affairs and political editor
·2 minuto per la lettura
European Commission President Ursula von der Leyen arrives to give a press statement after the European Medicines Agency (EMA) gave the green light to European countries to start Covid-19 vaccinations in the coming days, after a regulatory approval for the use of a shot jointly developed by US company Pfizer and its German partner BioNTech, in Brussels, on December 21, 2020. (Photo by JOHANNA GERON / POOL / AFP) (Photo by JOHANNA GERON/POOL/AFP via Getty Images) (Photo: JOHANNA GERON via Getty Images)
European Commission President Ursula von der Leyen arrives to give a press statement after the European Medicines Agency (EMA) gave the green light to European countries to start Covid-19 vaccinations in the coming days, after a regulatory approval for the use of a shot jointly developed by US company Pfizer and its German partner BioNTech, in Brussels, on December 21, 2020. (Photo by JOHANNA GERON / POOL / AFP) (Photo by JOHANNA GERON/POOL/AFP via Getty Images) (Photo: JOHANNA GERON via Getty Images)

Voglio ringraziare Biontech-Pfizer: si è dimostrata un partner affidabile. Ha rispettato gli impegni e risponde ai nostri bisogni. Questo va a immediato beneficio dei cittadini Ue”. Ursula von der Leyen parla con più di un respiro di sollievo. Dopo gli ‘stop and go’ su Astrazeneca che ora interessano anche Johnson&Johnson sospeso negli Usa e di conseguenza in Ue (verdetto dell’Ema la prossima settimana), mentre ancora tarda ad arrivare una spiegazione dall’azienda anglo-svedese sui tagli alle forniture di vaccini, ora Bruxelles sembra aver individuato la strada per il futuro della lotta alla pandemia. Un solo nome: Biontech-Pfizer, la prima azienda ad aver annunciato a fine 2020 di aver trovato il vaccino contro il covid. La casa americana, gemellata con i tedeschi, si è impegnata ad anticipare la consegna di “50 milioni di fiale a partire da aprile”, annuncia la presidente della Commissione Europea, di cui 6,75 milioni arriveranno in Italia. Non solo. Von der Leyen ufficializza quanto anticipato da Huffpost venerdì scorso: la Commissione europea ha avviato le trattative con Pfizer per la fornitura di 1,8 miliardi di dosi dal 2021 al 2023. Anche se a un prezzo più alto: da 12 euro a 19,5 euro a fiala.

Andiamo con ordine. L’arrivo di 50 milioni di dosi Pfizer in più già da aprile (avrebbero dovuto essere consegnate nel quarto trimestre 2021) potrebbe compensare i 55 milioni che Johnson&Johnson si era impegnato a fornire per il secondo trimestre, la cui distribuzione potrebbe risentire del blocco deciso negli Usa e adottato anche in Europa, per via dell’indagine in corso su 6 reazioni avverse. Oppure, se il verdetto finale su J&J sarà positivo, le nuove fiale di Pfizer potrebbero essere aggiuntive. Ad ogni modo, “nel secondo trimestre Pfizer consegnerà 250 milioni di dosi - dice la presidente della Commissione ...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.