Italia markets close in 53 minutes
  • FTSE MIB

    20.251,11
    -601,56 (-2,88%)
     
  • Dow Jones

    29.083,22
    -600,52 (-2,02%)
     
  • Nasdaq

    10.674,08
    -377,55 (-3,42%)
     
  • Nikkei 225

    26.422,05
    +248,07 (+0,95%)
     
  • Petrolio

    81,37
    -0,78 (-0,95%)
     
  • BTC-EUR

    19.518,45
    -442,35 (-2,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    433,86
    -12,12 (-2,72%)
     
  • Oro

    1.657,00
    -13,00 (-0,78%)
     
  • EUR/USD

    0,9730
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • S&P 500

    3.621,95
    -97,09 (-2,61%)
     
  • HANG SENG

    17.165,87
    -85,01 (-0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.260,22
    -75,08 (-2,25%)
     
  • EUR/GBP

    0,8877
    -0,0064 (-0,72%)
     
  • EUR/CHF

    0,9568
    +0,0070 (+0,74%)
     
  • EUR/CAD

    1,3378
    +0,0137 (+1,03%)
     

Europei, Paltrinieri d’argento nei 1500 stile

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 ago. (askanews) - La rivincita dell'orso ucraino, quel Mikhailo Romanchuk che negli 800 era finito sotto il podio dietro Lorenzo Galossi. Gregorio Paltrinieri non bagna con l'oro i suoi 1500 da campione del mondo ma li vive da vicecampione europeo. Senza poker come Priluko, lui che li ha vinti nel 2012, 2014 e 2016. Agli Europei è quasi più difficile che ai Mondiali. Romanchuk si conferma re come a Budapest nel 2021, che vince in 14'36"10, Greg è secondo in 14'39"79 e bronzo per il francese Damien Joly in 14'50"86, Domenico Acerenza è quarto in 14'56"15, il tedesco ex iridato Florian Wellbrock è 5° in 15'02"51. Una finale stranissina. Greg stretto tra Wellbrock e Romanchuk dalla corsia numero 3 passa ai 200 in 1'55"32, mentre l'ucraino è più costante nella nuotata del tedesco reduce dal Covid tanto da rinunciare agli 800 vinti da Greg. Ai 400 è ancora sotto il record di Sun Yang (3'50"34 contro 3'51"50), Wellbrock molla e pensa solo a difendere il bronzo, ma non ci riuscirà fuori condizione. Ai 600 passa Romanchuk in 5'48"06. Agli 800 Greg passa a 7'45"80 ma vede ancora davanti Misha entrambe sui 58"7 per vasca. Ad un terzo di gara, Greg accusa 4 decimi di ritardo, ma ai 1100 l'ucraino non accenna a mollare e ai 1200 i secondi di gap diventano 3. Le ultime vasche sono complicate per Paltrinieri nonostante l'incitamento del numeroso e rumoroso pubblico "Gregorio, Gregorio", e fa bene l'azzurro a non mollare mai la presa. Si vince e si perde, ma lui c'è sempre a 27 anni è ancora ininterrottamente sul podio dal 2012. La striscia continua, e resta lui il re del mondo. Greg è un po' deluso. "Il pubblico mi ha aiutato tanto, lo sentivo eccome. Il tempo non è neanche male, ma oggi è stata una sofferenza, mi sento di aver deluso le aspettative davanti a questo splendido pubblico, ma oggi ero morto, finito, quindi va bene così".