Italia markets open in 2 hours 56 minutes
  • Dow Jones

    35.457,31
    +198,70 (+0,56%)
     
  • Nasdaq

    15.129,09
    +107,28 (+0,71%)
     
  • Nikkei 225

    29.293,55
    +78,03 (+0,27%)
     
  • EUR/USD

    1,1648
    +0,0011 (+0,09%)
     
  • BTC-EUR

    54.889,83
    +720,31 (+1,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.479,81
    +16,45 (+1,12%)
     
  • HANG SENG

    26.114,24
    +327,03 (+1,27%)
     
  • S&P 500

    4.519,63
    +33,17 (+0,74%)
     

Evergrande vuole proteggere investitori retail mentre incombono scadenze bond

·1 minuto per la lettura
Il logo China Evergrande Centre a Hong Kong

HONG KONG/SINGAPORE (Reuters) - Il presidente di China Evergrande Group ha detto che aiutare i piccoli investitori a riscattare i prodotti di investimento sarà una questione prioritaria, mentre cresce l'incertezza in merito al pagamento di interessi obbligazionari a cui la società di sviluppo immobiliare, fortemente indebitata, dovrà adempiere in giornata.

La dichiarazione rilasciata dal presidente Hui Ka Yan nel corso di una riunione nella tarda serata di ieri giunge dopo che la società ha reso noto di aver risolto il pagamento di una cedola su un bond onshore, portando il titolo a registrare il maggior aumento giornaliero in un anno.

Secondo gli analisti queste mosse evidenziano le pressioni politiche su Evergrande, le cui passività sono al 2% del prodotto interno lordo cinese, per contenere le ricadute della crisi creditizia del gruppo e proteggere gli investitori retail rispetto ai grandi creditori.

Nelle ultime settimane i mercati globali sono rimasti col fiato sospeso a causa delle incombenti scadenze di pagamento da parte di Evergrande, indebitata per 305 miliardi di dollari, che hanno alimentato timori che le difficoltà economiche della società possano comportare rischi sistemici per il sistema finanziario di Pechino.

L'azienda, secondo sviluppatore immobiliare della Cina, deve pagare 83,5 milioni di dollari di interessi su un bond offshore da 2 miliardi di dollari in scadenza oggi e 47,5 milioni di dollari di interessi su un bond in dollari in scadenza la prossima settimana.

Entrambi i titoli andrebbero in default se Evergrande non riuscisse a saldare gli interessi entro 30 giorni dal termine.

Un portavoce della società non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento in merito al pagamento dell'obbligazione in scadenza oggi.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli