Italia Markets closed

eVISO, prima tra imprese cuneesi, premio "leader della crescita"

Pat

Bologna, 27 nov. (askanews) - L'intelligenza artificiale fa crescere del 49% i risultati operativi di eVISO, società specializzata nella fornitura di energia e di servizi di monitoraggio alle imprese e alle abitazioni, che si assestano a 1,4 milioni di euro. Il fatturato, pari a 43 milioni di euro, registra una crescita del 25%.

I numeri dell'esercizio 2018/2019, revisionati dal team di professionisti guidato dal partner Angelo Giacometti della società Ria Grant Thornton, member firm del network internazionale Grant Thornton, confermano la grande accelerazione di eVISO e la definitiva portata a pieno regime delle piattaforme tecnologiche sviluppate negli ultimi 5 anni dal provider energetico che hanno portato a due importanti risultati: la leadership in Italia nel trading algoritmico, con oltre 1 milione di bids annue (rispetto a una media del settore 20.000) e la gestione in tempo reale dei bilanciamenti, e ancora le tecniche di machine learning applicate al forecast dei carichi, in grado di raggiungere il 98% di precisione, anche sui contatori di nuova generazione.

Ad ulteriore conferma dei risultati raggiunti, eVISO è stata premiata lo scorso 20 novembre con il premio "Le Fonti Awards" come "Eccellenza dell'anno Innovazione e Leadership Servizi Energetici per le PMI". Il premio è stato consegnato all'ingegner Gianfranco Sorasio presso la sede della Borsa Italiana di Milano, alla presenza dei consiglieri del cda Mauro Bellino Roci, Antonio di Prima, Roberto Vancini e dello staff dirigenziale.

Il 26 novembre eVISO è stata inserita nella classifica annuale redatta da "Il Sole 24 Ore" tra i 400 "Leader della crescita 2020", la classifica delle aziende italiane con la maggiore crescita di fatturato nell'ultimo triennio 2015-2018.

"In 5 anni siamo arrivati al 32esimo posto in Italia per imprese più redditizie e 5 in Piemonte per EBIT - ha spiegato l'a.d. Sorasio -. Nei prossimi due anni le innovazioni lanciate sul mercato ci aiuteranno a migliorare sia la marginalità sia i volumi, con vantaggi competitivi sostenibili di lunga durata, confermando la vocazione strutturale alla creazione di valore".