Italia markets close in 2 hours 21 minutes
  • FTSE MIB

    21.617,90
    -369,10 (-1,68%)
     
  • Dow Jones

    30.937,04
    -22,96 (-0,07%)
     
  • Nasdaq

    13.626,06
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.635,21
    +89,03 (+0,31%)
     
  • Petrolio

    52,50
    -0,11 (-0,21%)
     
  • BTC-EUR

    25.068,79
    -1.050,71 (-4,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    609,61
    -30,31 (-4,74%)
     
  • Oro

    1.840,60
    -10,30 (-0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2108
    -0,0060 (-0,50%)
     
  • S&P 500

    3.849,62
    -5,74 (-0,15%)
     
  • HANG SENG

    29.297,53
    -93,73 (-0,32%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.528,55
    -64,28 (-1,79%)
     
  • EUR/GBP

    0,8842
    -0,0010 (-0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0759
    -0,0023 (-0,22%)
     
  • EUR/CAD

    1,5460
    +0,0025 (+0,16%)
     

Ex Alcoa-Sider Alloys: firmato accordo con Enel su prezzo energia, passo importante per ripresa del sito Portovesme

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

Oggi è stato firmato l'accordo tra Sider Alloys e Enel, suil prezzo dell'energia, un passo fondamentale per procedere con la ripresa delle attività produttive del sito di Portovesme, superando uno stallo che durava da oltre otto anni. Lo ha comunicato il ministero dello Sviluppo Economico. L’intesa sottoscritta prevede che Enel riconosca a Sider Alloys un contratto di fornitura energetica di 5 anni più altri 5 ad un prezzo competitivo. Si tratta del tassello decisivo che consentirà al gruppo italo-svizzero di definire e presentare al più presto il piano industriale dello stabilimento di Portovesme. “Nel corso di questi mesi - sottolinea Alessandra Todde, Sottosegretaria allo Sviluppo Economico con deleghe all'energia e alle crisi industriali - tutte le istituzioni coinvolte hanno supportato al massimo l’azienda, al fine di riavviare la produzione e garantire la ripartenza dell’attività produttiva. Il MiSE ha affiancato Sider Alloys e Invitalia risolvendo i nodi che potevano costituire un problema alla ripartenza del sito industriale, tra cui il costo dell’energia. Quindi, è stato possibile siglare il contratto di fornitura essendo stato sciolto il nodo della garanzia sul prezzo dell’energia. A questo si aggiunge la proroga dei lavoratori a termine e la mobilità in deroga. L’azienda si potrà adesso concentrare sulla realizzazione del piano industriale che ha promesso al territorio del Sulcis Iglesiente e agli ex lavoratori Alcoa”. Il Mise convocherà nei prossimamente il tavolo con lo scopo di definire i prossimi obiettivi industriali per garantire la ripartenza.