Italia Markets closed

Ex Ilva, Codacons denuncerà ArcelorMittal per tentata estorsione

Sen

Roma, 5 nov. (askanews) - "Non si può subordinare la chiusura, l'apertura di un'impresa o la rescissione di un contratto alla modifica di una legge dello Stato o per impedire un provvedimento legittimamente adottato da un magistrato penale, perché tale minaccia può configurare un tentativo di estorsione e una violenza ad un organo collegiale". Lo afferma il Codacons che preannuncia per domani una denuncia nei confronti di ArcelorMittal. Il Codacons rappresenta nei procedimenti aperti a Taranto numerosi cittadini che si ritengono danneggiati dall'Ilva.

"Se l'azienda confermerà la rescissione del contratto come conseguenza dell'eliminazione dello 'scudo penale' ci troveremmo di fronte non solo ad un atto illegittimo, ma ad un tentativo di estorsione ai danni dello Stato, un ricatto sulla pelle di migliaia di lavoratori e dell'economia italiana - sostiene il Codacons -. Per tale motivo e pur confermando l'esigenza di chiudere la fabbrica finché continua a produrre morti e distruzione ambientale, presenteremo domani una formale denuncia alle Procure di Roma e Taranto affinché aprano una indagine su ArcelorMittal per eventuali fattispecie penalmente rilevanti quali violenza a organo collegiale e tentativo di estorsione ai danni del Governo".