Italia Markets open in 7 hrs 57 mins

Ex Ilva, Conte incontra vertici ArcelorMittal

webinfo@adnkronos.com

Giornata decisiva per il futuro dell'ex Ilva. Oggi a Palazzo Chigi il premier Giuseppe Conte vedrà i vertici di ArcelorMittal per cercare di risolvere la vertenza sugli impianti dell'ex acciaieria. Al tavolo, si è concordato, siederanno con Conte i ministri Stefano Patuanelli e Roberto Gualtieri. E a quanto apprende l’Adnkronos, ci sarà anche l'amministratore delegato di ArcelorMittal Italia Lucia Morselli, considerata il volto della trattativa sull’ex Ilva di Taranto. 

Nell’ultimo vertice, dall’esito negativo, c’erano Lakshmi Mittal e Aditya Mittal, padre e figlio, rispettivamente ceo e cfo di Arcelor Mittal. Morselli è . Una vicenda sulla quale si inizia a vedere qualche spiraglio, con Conte deciso a chiedere certezze sui posti di lavoro e sugli annunciati esuberi. Solo se AncelorMittal sarà disposto a trattare sui numeri -ha annunciato un taglio di ben 5000 posti di lavoro- il presidente del Consiglio valuterà se calare sul tavolo il dibattito tema dello scudo penale. 

La multinazionale, dal canto suo, ha reso noto che parteciperà con 'fiducia' al vertice. Un incontro, a quanto apprende l'Adnkronos, 'certo non conclusivo, ma molto importante', trapela ancora da ArcelorMittal. C'è dunque 'serenità', dicono ancora, sul fatto che 'sarà un lavoro immenso ma siamo fiduciosi che si possa cominciare a farlo con il governo italiano'. 

CONTE - "Ben venga l'incontro che, lo dico subito, potrebbe non essere risolutivo. Il presidente del Consiglio porterà a Mittal una posizione molto chiara: abbiamo preso atto del recesso notificato ai commissari e dell'iniziativa giudiziaria" a Milano. "Questo per noi è inaccettabile, consegnare la chiavi dell'impianto e andarsene è inaccettabile", ha detto il premier. Quindi il messaggio del governo è: "Cancelliamo questo, se c'è un ravvedimento, benissimo, discutiamo, siamo disponibili ad aprire un negoziato, ma deve essere messa da parte la volontà di Mittal" di andare via. "Se c'è una disponibilità a discutere, a proseguire nel risanamento e a salvaguardare la produzione dell'impianto mi siederò cento volte al quel tavolo", rimarca il presidente del Consiglio. E ancora: "L'iniziativa giudiziaria l'ha avviata Mittal, noi ci stiamo difendendo".  

“Su Ilva lavoriamo intensamente, domani ci sarà un incontro importante e vedremo”, ha rimarcato dal canto suo il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri. 

Ex Ilva, Conte: "A Mittal chiederò rispetto regole"