Italia Markets closed

Ex Ilva, D'Amato: Commissione Ue non può lavarsene la coscienza

Loc

Bruxelles, 6 nov. (askanews) - La Commissione europea "non può lavarsi la coscienza" qualificando la scelta di Arcelor Mittal di ritirarsi dall'ex Ilva come "la decisione di una società privata". Lo afferma, da Bruxelles, l'europarlamentare di Taranto del M5s Rosa D'Amato, che da anni segue da vicino la vicenda dell'acciaieria, informando regolarmente proprio la Commissione sugli sviluppi della situazione.

I commissari alla Concorrenza, Margrethe Vestager, e all'Ambiente, Karmenu Vella, ha affermato D'Amato, "erano stati messi al corrente sulle condizioni normative e ambientali dello stabilimento di Taranto", e "l'affermazione del portavoce della Commissione secondo cui la questione ambientale sarebbe migliorata, è errata: difatti il Ministero dell'Ambiente aveva avviato il riesame dell'Aia (l'Autorizzazione ambientale integrata per l'attività degli impianti, secondo le norme Ue, ndr), e ritenuto che occorre una Viaas (Valutazione integrata di impatto ambientale e sanitario, ndr), ovvero effettuare preliminarmente le verifiche sugli effetti sanitari, sulla base sia dello scenario emissivo riferito alla produzione di 6 milioni di tonnellate/anno di acciaio, attualmente autorizzata, che di quello previsto al completamento degli interventi elencati nel Dpcm del 29 settembre 2017". (Segue)