Italia Markets close in 7 hrs 58 mins

Ex Ilva, Landini: governo convochi proprietà ArcelorMittal

Pat

Bologna, 16 nov. (askanews) - E' "una barbarie" che una multinazionale firmi un accordo con sindacati e governo e poi non lo rispetti. Per questo l'esecutivo "convochi la proprietà ArcelorMittal" perché "per noi quell'accordo va applicato in tutte le sue parti". Lo ha chiesto il segretario della Cgil, Maurizio Landini, interpellato sulla vertenza dell'ex-Ilva a margine della convention del Pd "Tutta un'altra storia" a Bologna.

"Vedo il governo che si sta muovendo per difendere l'acciaieria che c'è - ha spiegato Landini -. Credo che sia necessario che faccia tutta la sua parte. Avendo fatto un incontro ieri, gli abbiamo chiesto che convochi ArcelorMittal, i proprietari, perché noi abbiamo firmato quell'accordo che è stato approvato dal 90% dei lavoratori e non abbiamo avuto ancora la possibilità di discutere. Per noi quell'accordo va applicato in tutte le sue parti".

Anche perché "se passa l'idea che tu fai gli accordi, che partecipi a gare pubbliche, che firmi accordi di fronte governo e poi te ne puoi sbattere e disapplicare - ha proseguito il segretario della Cgil - siamo alla barbarie e quindi una logica di questo genere non è accettabile da nessuno". (segue)