Italia markets close in 1 hour 52 minutes
  • FTSE MIB

    21.584,03
    -402,97 (-1,83%)
     
  • Dow Jones

    30.487,84
    -449,20 (-1,45%)
     
  • Nasdaq

    13.360,72
    -265,34 (-1,95%)
     
  • Nikkei 225

    28.635,21
    +89,03 (+0,31%)
     
  • Petrolio

    52,50
    -0,11 (-0,21%)
     
  • BTC-EUR

    24.862,67
    -1.575,51 (-5,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    603,66
    -36,26 (-5,67%)
     
  • Oro

    1.842,00
    -8,90 (-0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,2076
    -0,0093 (-0,76%)
     
  • S&P 500

    3.785,73
    -63,89 (-1,66%)
     
  • HANG SENG

    29.297,53
    -93,73 (-0,32%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.522,12
    -70,71 (-1,97%)
     
  • EUR/GBP

    0,8830
    -0,0022 (-0,25%)
     
  • EUR/CHF

    1,0754
    -0,0028 (-0,26%)
     
  • EUR/CAD

    1,5446
    +0,0011 (+0,07%)
     

Ex Ilva, Regione Liguria convoca consiglio straordinario il 20/11

Fos

Genova, 12 nov. (askanews) - Mercoledì 20 novembre è stata fissata una seduta monotematica straordinaria del Consiglio regionale della Liguria dedicata alla situazione delle acciaierie ex Ilva ed in particolare al futuro dello stabilimento di Cornigliano a Genova. Lo annuncia il capogruppo regionale della Lega, Franco Senarega, che la scorsa settimana aveva chiesto la convocazione della seduta monotematica. "A Genova - sottolinea Senarega - non deve esserci un posto di lavoro in meno. Siamo pronti alla mobilitazione e alla battaglia al fianco dei lavoratori di Cornigliano e dell'indotto contro il disastro e la bomba sociale innescata dal governo Pd-M5s. Secondo quanto riferito dai sindacati, per quanto riguarda la linea destinata alla zincatura, lo stabilimento di Genova - spiega il capogruppo leghista - ha disponibili rotoli d'acciaio per meno di due settimane. Se non verrà rifornito da quello principale di Taranto, questa produzione di conseguenza cesserà". "Invece, per la linea della banda stagnata, risulta - aggiunge Senarega - che ci sia ancora lavoro sino a fine anno. Tuttavia, potrebbero decidere di spegnere tutto anche domani perché, a causa dell'incapacità e della folle politica del Pd-M5s, il futuro della fabbrica genovese e dell'azienda a livello nazionale - conclude il capogruppo del Carroccio - è tuttora alquanto incerto".