Italia markets open in 8 hours 12 minutes
  • Dow Jones

    33.597,92
    +1,58 (+0,00%)
     
  • Nasdaq

    10.958,55
    -56,34 (-0,51%)
     
  • Nikkei 225

    27.686,40
    -199,47 (-0,72%)
     
  • EUR/USD

    1,0517
    +0,0048 (+0,46%)
     
  • BTC-EUR

    16.041,40
    -315,34 (-1,93%)
     
  • CMC Crypto 200

    394,86
    -7,18 (-1,79%)
     
  • HANG SENG

    18.814,82
    -626,36 (-3,22%)
     
  • S&P 500

    3.933,92
    -7,34 (-0,19%)
     

Ex Ilva, Urso: decisione azienda sorprendente, Governo non ricattabile

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 15 nov. (askanews) - "Il governo non può essere sotto scacco, non siamo ricattabili da parte di alcuno. Questo vale per chiunque si confronti con l'Italia. Mi aspetto decisioni a breve dell'azienda che possano riportare nei giusti binari il confronto tra azienda, azionista pubblico e certamente il governo". Lo ha detto Adolfo Urso, ministro delle Imprese del Made in Italy, commentando la notizia che Acciaierie d'Italia ha comunicato unilateralmente la sospensione delle attività di 145 ditte dell'indotto, a causa del mancato trasferimento di fondi da parte dello Stato.

"La questione dell'Ilva è sicuramente strategica per l'industria italiana e per la siderurgia del Paese e va ricondotta nei giusti binari", ha spiegato Urso, a margine dell'Osservatorio Altagamma. "Mi aspetto ad ore che l'azienda ci dia un segnale costruttivo rispetto a quello che ha fatto senza nessun preavviso nei confronti dell'azienda, dell'indotto e dei loro lavoratori. E' stata decisione sorprendente: avevo avuto un confronto personale nei giorni precedenti con l'azienda, il presidente, l'AD e con il socio pubblico e nessuno mi aveva detto che c'era una decisione di questo tipo. E' chiaro che azienda debba tornare sui propri passi", ha concluso Urso.