Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    50.938,45
    -909,98 (-1,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1020
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Exor: Standard Ethics conferma corporate Rating “E”

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

Standard Ethics ha confermato il Corporate Rating “E” a Exor. La holding della famiglia Agnelli, spiegano gli analisti, ha una particolare struttura a tutela degli azionisti di lungo periodo (Special Voting Structure) la quale tende inevitabilmente ad agevolare le posizioni di controllo. Nel corso degli anni si è comunque registrato un incremento della quota di amministratori indipendenti all’interno del board of director, oggi in maggioranza. In tema di governance della sostenibilità, Standard Ethics sottolinea che residuano margini di miglioramento - per una holding così ramificata - nello sviluppo di policy di Sostenibilità utili ad indirizzare strategicamente le partecipazioni. Eventuali policy di gruppo potrebbero influenzare positivamente le controllate in riferimento alle loro strategie ambientali, ai loro modelli di governance, al loro sistema di Esg Risk Management fino alle loro scelte industriali quando queste impattano su azionisti di minoranza e stakeholder.