f-35:a breve contratti con aziende italiane per lotti produzione 6 e 7

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
LMT160,250,81

RIPETIZIONE CORRETTA DALLA FONTE (ASCA) - Roma, 4 feb - ''A breve chiuderemo i negoziati con i fornitori italiani del programma F-35 relativamente ai lotti di produzione a basso rateo (Low Rate Initial Production, LRIP, ndr) 6 e 7''. A dirlo a Roma, Marillyn A. Hewson Chief Executive Officer e presidente di Lockheed Martin Corporation (NYSE: LMT - notizie) , in visita in Italia per una serie di incontri istituzionali. Il lotto di produzione 6 riguarda 36 cacciabombardieri, di cui 3 destinati all'Italia, mentre il secondo, il 7, ne contempla 37, con 3 JSF nazionali. Nella stessa occasione la nuova numero uno dell'azienda statunitense ha dichiarato che la FACO (Final assembly and check out) di Cameri ''rappresenta la nostra seconda linea di produzione del caccia'' e che dallo stabilimento piemontese uscira' nel 2016, nell'ambito del lotto di produzione numero 9, il primo JSF in versione B, a decollo corto e atterraggio verticale (STOVL). In merito al costo medio del solo velivolo, la Hewson ha detto che si stabilizzera' sui 65-70 milioni di dollari (leverage cost), con la LRIP 10, nel 2018, attorno al cinquecentesimo esemplare di F-35 prodotto.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito