Italia markets open in 49 minutes

Facebook: Donald Trump contro Libra

Federica Pace
 

Negli ultimi giorni non si parla d'altro che dello Stablecoin Libra , l’asset digitale che Zuckerberg ha deciso di lanciare con il suo colosso Social Facebook.

Di sicuro lo Stablecoin Libra rivoluzionerà il mondo dei micropagamenti online. Infatti, a differenza delle altre monete virtuali Libra non sarà soggetta a fluttuazioni, ma avrà un valore stabile, essendo “agganciata” ad un pool di asset digitali che ne garantiranno la massima stabilità.

Zuckerberg punterà a far gestire questo vero e proprio conio virtuale da una associazione no profit, la Libra Association, che dovrà prendersi cura di tutti gli aspetti connessi all’asset digitale di Mr. Facebook.

Non dimentichiamo che tra i Partner dell’associazione figurano: Visa, Paypal, Mastercard, Spotify, Uber, eBay, Vodafone etc.

Tanto ottimismo, ma anche critiche e dubbi sul nuovo asset di Facebook Libra. Scopriamo che cosa ne pensa il Presidente degli USA Donald Trump.

Cosa pensa Donald Trump di Libra?

Mentre i più si dicono entusiasti ed ottimisti del lancio dello Stablecoin Libra, una critica molto aspra arriva proprio da Donald Trump , il Presidente degli Stati Uniti.

Durante una conferenza indetta dallo stesso tycoon con i maggiori rappresentanti dei social media americani, Trump ha sottolineato come Libra non può essere considerata una vera moneta.

Inoltre, come tutte le criptovalute virtuali, Libra è destinata a finire nel dimenticatoio. La sua quotazione sarà volatile e basato sul “nulla”.

Il Presidente Trump afferma di essere preoccupato: “questa novità potrebbe incentivare commerci illegali”, come quelli di droga, esulando i controlli.

Ma non è finita qui, infatti, il pensiero di Trump è stato rimarcato recentemente in un post su Twitter, in cui l'inquilino della Casa Bianca oltre a ribadire quanto detto in conferenza, ha invitato Zuckerberg a munirsi di tutte le autorizzazioni necessarie, vista la sua intenzione di trasformare Facebook in una banca.

L'ultimo affondo è stato quello di evidenziare la validità di un'unica moneta: il dollaro statunitense , sottolineando come, vista la solidità dello stesso, non ci sia alcun bisogno di avventurarsi in esperienze con monete virtuali.

Che ne sarà del progetto di Libra?

In ogni caso, Trump ha fatto parlare di sé con queste sue affermazioni, ma non è la sola voce fuori dal coro. Anche la stessa Federal Reserve ha manifestato perplessità a tal proposito.

Proprio per queste ragioni, l'iniziativa di Facebook, che dovrebbe essere lanciata non prima del 2020, verrà vagliata attentamente al tavolo dai Ministri delle Finanze e dai banchieri dei Paesi del G7, che a breve si incontreranno in Francia.

Come accaduto in passato le idee di Zuckerberg stanno facendo molto discutere, tuttavia finora si sono sempre rivelate molto positive.

Ecco perché si pensa che anche Libra sarà un progetto che riscuoterà grandissimo successo e genererà un giro d’affari di almeno un miliardo di dollari.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online