FTSE MIB
21.675,75
-259,59
-1,18%
Genera grafico per FTSEMIB.MI
ALL-SHARE
23.117,72
-259,18
-1,11%
ITLMS.MI
Ftse 100
6.674,74
-7,02
0,11%
^FTSE
Dax
9.544,19
-55,90
0,58%
^GDAXI
Dow Jones
16.501,65
-12,72
0,08%
^DJI
S&P 500
1.875,39
-4,16
0,22%
^GSPC
Nikkei 225
14.482,72
-63,55
0,44%
^N225
Euro-Dollaro
1,3823
0,0005
0,04%
Genera grafico per EURUSD=X
Euro-Sterlina
0,8235
0,00
0,00%
EURGBP=X
Euro-Franc...
1,2204
0,0005
0,04%
EURCHF=X
Dollaro-St...
0,5957
0,0002
0,03%
USDGBP=X
Euro-Yen
141,6086
0,0743
0,05%
EURJPY=X
Euro-Yuan
8,6229
0,0036
0,04%
EURCNY=X
Euro-Rublo
49,3385
0,0163
0,03%
EURRUB=X
Petrolio gr.
101,68
0,24
0,24%
Genera grafico per CLM14.NYM
Gas naturale
4,79
0,04
0,93%
NGM14.NYM
Oro
1.286,50
+1,90
0,15%
GCM14.CMX
Argento
19,47
0,03
0,14%
SIK14.CMX
Rame
3,07
0,01
0,20%
HGK14.CMX
Grano
678,75
-4,00
0,59%
WN14.CBT
Mais
508,25
-1,25
0,25%
CN14.CBT
 

Facebook e gli altri social in Borsa

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
FB61,36-1,67
GRPN7,420,21
LNKD175,710,60
ZNGA4,420,14

A maggio l’Ipo (offerta di vendita) di Facebook è stata un flop. Dopo il modesto, seppur con un piccolo profitto, debutto del titolo nel primo giorno a Wall Street, nelle sessioni seguenti il più popolare social network del mondo ha costantemente perso terreno rispetto ai 34 dollari per azione del lancio. Investitori furiosi, problemi con il software del Nasdaq, cause contro la creatura di Mark Zuckerberg intentate da chi si è sentito truffato. Ma oggi, come se la passa Facebook e tutti gli altri social quotati in Borsa?

Nel terzo trimestre i ricavi di Facebook sono in aumento del 32% a 1,26 miliardi. Torna a correre, con una performance sopra le attese degli analisti. Il social network, infatti, annuncia un utile netto di 311 milioni di dollari. I titoli salgono del 22,05% a 23,80 dollari. Considerando, però, anche alcune perdite contabili, Facebook chiude il periodo luglio-settembre con un rosso da 59 milioni di dollari. Una perdita, comunque, che non condizionato il mercato, benevolo con i titoli Facebook che registrano un +10% nelle contrattazioni.

Approfondendo l’analisi, si nota come la crescita dei ricavi sia in calo rispetto al trimestre precedente e in rallentamento rispetto al +45% dei primi tre mesi dell’anno. Nonostante ciò, gli investitori sono in parte rassicurati dal buon andamento della pubblicità: il 14% dei ricavi proviene dalle vendite pubblicitarie “mobile”. “Stiamo migliorando sui dispositivi mobili”, ha confermato all’agenzia Bloomberg, Sheryl Sandberg, il chief operating officer. Ma la pubblicità aumenta anche sulla piattaforma tradizionale con una raccolta che è salita di 1,06 miliardi di dollari, ovvero il 36% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e il 26% in più nei confronti del secondo trimestre. Tutto merito delle commissioni che sono cresciute del 13%, toccando quota 176 milioni di dollari.

“Sono orgoglioso di poter contare su di un miliardo di persone al mese che accedono a Facebook, di cui oltre 600 milioni dai dispositivi mobili”, ha commentato l’amministratore delegato, Mark Zuckerberg, sottolineando, però, come il settore giochi stia vivendo un momento di crisi. A rallentare pesantemente sarebbe Zynga, la società che produce videogiochi online fra i quali il popolare Farmville. Secondo alcune indiscrezioni lanciate dalla stampa americana, la società starebbe per licenziare 142 impiegati su 2mila e 846 totali con le sedi di Boston e Austin che rischiano la chiusura. Si tratta del 5% del personale a rischio, oltre a decine di titoli in catalogo. In base alle previsioni di Bloomberg sui risultati del trimestre luglio-settembre, non ancora resi pubblici, Zynga riporterà perdite nette per circa 90 milioni su un totale di vendite pari a circa 291,5 milioni di dollari. Dall’Ipo di dicembre il titolo Zynga è sceso in Borsa del 78%.

LinkedIn fa meglio di Facebook. I ricavi dal social professional media nell’ultimo trimestre sono aumentati dell’81% rispetto a lo stesso periodo dello scorso anno, per un valore di 252 milioni di dollari, superando le stime degli analisti di oltre 3 punti percentuali. Non c’è che dire, il network dei professionisti non avrà gli stessi iscritti di Facebook, ma in Borsa alla grande. Per il 2012, infatti, LinkedIn prevede un fatturato in aumento di circa il 40% (quello del 2011 si era chiuso a 522 milioni di dollari). Sui mercati, dopo il prospect positivo, il titolo ha guadagnato ben 7 punti percentuali, grazie anche alla notizia incoraggiante di 2,3 milioni di utili contro la perdita di 1,6 milioni di un anno prima. Sempre a un anno di distanza dal battesimo al New York Stock Exchange, il titolo è passato da 93 agli attuali 107 dollari per una capitalizzazione complessiva di 12,89 miliardi di dollari.

Chi delude, invece, è Groupon. La società specializzata in coupon di sconti, ha annunciato un trimestre inferiore alle attese, soprattutto a causa di una performance negativa in Europa. Il sito delle promozioni quotidiane ha chiuso il terzo trimestre del 2012 in rosso con perdite nette per 3 milioni di dollari. Da luglio a settembre i ricavi di Groupon sono aumentati del 32% arrivando a circa 568,6 milioni di dollari, ma gli analisti sono rimasti parzialmente delusi perché avevano previsto ricavi per 590 milioni. Con la diffusione dei dati, non certo entusiasmanti, il titolo ha accusato il colpo sui mercati. Tra l’altro la fiducia degli investitori sembra mancare già da qualche tempo. Un anno fa la compagnia ha fatto il suo debutto in Borsa con un’Ipo che fissava a 20 dollari il prezzo di ogni azione, ma da allora è costantemente calato, spazzando via circa 11 miliardi di dollari di valore di mercato. Secondo il parere di Nathan Vardi, commentatore della rivista statunitense di economia e finanza, Forbes, “l’azienda ha provocato più danni di Zynga ai suoi investitori pubblici”.


Discesa da 3 a 5 barre
Qui di seguito tratteremo un pattern elaborato da Oliver Velez e Frank Capra, autori di Master Trader, che reputo uno tra i migliori libri tradotti in italiano sulle tecniche di trading...
Come usare la
Andrews' Pitchfork

La Andrews’ Pitchfork prende
il nome dal suo ideatore, Alan Andrews che ha messo a punto questo strumento per identificare
gli obiettivi di prezzo e calcolare
la velocità con la quale tali obiettivi possono essere raggiunti...
Un setup completo di ingresso con la Barra di Esaurimento
Uno dei miei pattern preferiti
di inversione è senz’altro quella
che definisco come “Barra di Esaurimento” che per brevità
d’ora innanzi indicheremo con
la sigla “BE”...


UNA PAROLA AL GIORNO


Rialzista
Sai che cosa si indica con questo termine nel linguaggio finanziario e borsistico? Scoprilo subito!


Le ultime notizie

  • Il fiscal cliff frena le Borse. Titoli da preferire e da evitare
    Fiscal Cliff, corsa contro il tempo Yahoo! Finanza - ven 28 dic 2012 18:35 CET

    Una corsa contro il tempo. Questione di giorni. Anzi, di ore. L’America ha tempo fino al 31 dicembre per evitare il baratro fiscale. Lo spettro del “fiscal cliff” diventa … Continua »Fiscal Cliff, corsa contro il tempo

    Il fiscal cliff frena le Borse. Titoli da preferire e da evitare

    Una corsa contro il tempo. Questione di giorni. Anzi, di ore. L’America ha tempo fino al 31 dicembre per evitare il baratro fiscale. Lo spettro del “fiscal cliff” diventa sempre più minaccioso anche perché, ad oggi, il presidente Barack Obama e il Congresso (a maggioranza repubblicana) non hanno trovato nessun accordo.

  • Barack Obama torna alla Casa Bianca
    Stati Uniti, minaccia fiscal cliff Yahoo! Finanza - ven 21 dic 2012 14:42 CET

    Nessun accordo sul fiscal cliff. Non c’è stato alcun voto per il “piano B” dello speaker della Camera repubblicana, John Boehner. Tutto saltato perché mancavano i voti … Continua »Stati Uniti, minaccia fiscal cliff

    Barack Obama torna alla Casa Bianca

    Nessun accordo sul fiscal cliff. Non c’è stato alcun voto per il “piano B” dello speaker della Camera repubblicana, John Boehner. Tutto saltato perché mancavano i voti necessari. Il “piano B” di Boehner prevedeva un aumento delle tasse solo per chi guadagna oltre un milione di dollari.

  • Europa, ora il debito tedesco fa paura Yahoo! Finanza - mer 19 dic 2012 16:26 CET

    Anche la Germania deve fare i conti con il suo debito pubblico. Secondo Bruxelles non ci sono rischi nel breve termine, ma bisogna ridurre il debito. Tutta colpa della … Continua »Europa, ora il debito tedesco fa paura

    Anche la Germania deve fare i conti con il suo debito pubblico. Secondo Bruxelles non ci sono rischi nel breve termine, ma bisogna ridurre il debito. Tutta colpa della spesa previdenziale e sanitaria di uno Stato sempre più vecchio. Il Rischio è che il debito non scenderà sotto il 60% del Pil prima del 2030. Uno smacco …

  • La mossa di Mario Draghi
    Mario Draghi, uomo dell'anno per il FT Yahoo! Finanza - ven 14 dic 2012 14:52 CET

    “L’italiano determinato a salvare l’euro”. Il Financial Times ha incoronato Mario Draghi l’uomo dell’anno 2012. Ecco cosa ha fatto negli ultimi 12 mesi il governatore … Continua »Mario Draghi, uomo dell'anno per il FT

    La mossa di Mario Draghi

    “L’italiano determinato a salvare l’euro”. Il Financial Times ha incoronato Mario Draghi l’uomo dell’anno 2012. Ecco cosa ha fatto negli ultimi 12 mesi il governatore della Banca Centrale Europea.

  • Che Mario Monti non sia Lohengrin?
    Crisi di governo: ecco cosa Monti non riuscirà a fare … Yahoo! Finanza - mer 12 dic 2012 17:04 CET

    Non c’è tempo per portare a termine tutto quello che era già stato cominciato. Il governo Monti, arrivato al capo linea, non riuscirà a completare alcune riforme che … Continua »Crisi di governo: ecco cosa Monti non riuscirà a fare …

    Che Mario Monti non sia Lohengrin?

    Non c’è tempo per portare a termine tutto quello che era già stato cominciato. Il governo Monti, arrivato al capo linea, non riuscirà a completare alcune riforme che aveva già avviato, come quella del riordino delle Provincie o la delega fiscale.