Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.066,55
    -732,55 (-3,36%)
     
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,29 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,87 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    27.153,83
    -159,27 (-0,58%)
     
  • Petrolio

    79,43
    -4,06 (-4,86%)
     
  • BTC-EUR

    19.543,30
    -305,47 (-1,54%)
     
  • CMC Crypto 200

    434,61
    -9,92 (-2,23%)
     
  • Oro

    1.651,70
    -29,40 (-1,75%)
     
  • EUR/USD

    0,9702
    -0,0136 (-1,38%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     
  • HANG SENG

    17.933,27
    -214,63 (-1,18%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.348,60
    -78,54 (-2,29%)
     
  • EUR/GBP

    0,8923
    +0,0184 (+2,11%)
     
  • EUR/CHF

    0,9511
    -0,0098 (-1,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,3163
    -0,0099 (-0,75%)
     

Fanno surf nel Canal Grande, la rabbia del sindaco di Venezia: sono stati identificati

Venezia surf Canal Grande
Venezia surf Canal Grande

Due giovani hanno percorso il Canale Grande sui surf elettrici. Sono queste le immagini che nel giro di poco tempo si sono diffuse nel web e che sono state postate sui social dal sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. Quest’ultimo nel post di accompagnamento ha lanciato un appello chiedendo che i responsabili venissero identificati. Ciò è avvenuto poi di lì a qualche ora e l’aggiornamento è arrivato proprio dal profilo Twitter del primo cittadino veneziano.

Venezia, fanno surf sul Canal Grande. L’iniziale appello del sindaco Brugnaro

“Ecco due imbecilli prepotenti che si fanno beffa della Città…”, aveva esordito così il sindaco Brugnaro su Facebook. La richiesta fatta attraverso il post era una sola: trovare i due ragazzi per poi punirli: “Chiedo a tutti di aiutarci a individuarli per punirli anche se le nostre armi sono davvero spuntate… servono urgentemente più poteri ai Sindaci in tema di sicurezza pubblica!” Infine ha concluso: “A chi li individua offro una cena!”.

I due giovani sono stati individuati

Per i due surfisti le conseguenze potrebbero farsi serie. Il sindaco ha annunciato infatti con un Tweet che sono stati identificati e le loro tavole da surf messe a sequestro: “A proposito dei due “eroi” di stamane, li abbiamo individuati! Le due tavole sono già state sequestrate e fra poco, senza dare ulteriori dettagli, i responsabili saranno tra le nostre braccia: verranno denunciati come meritano! Grazie a tutti per la collaborazione”.