Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.872,74
    -155,91 (-0,45%)
     
  • Nasdaq

    14.222,92
    -117,33 (-0,82%)
     
  • Nikkei 225

    27.772,93
    +305,70 (+1,11%)
     
  • EUR/USD

    1,1312
    -0,0035 (-0,31%)
     
  • BTC-EUR

    37.764,07
    +620,61 (+1,67%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.014,22
    +18,96 (+1,91%)
     
  • HANG SENG

    24.952,35
    +824,50 (+3,42%)
     
  • S&P 500

    4.502,99
    -29,77 (-0,66%)
     

Farmaci, firmato accordo collaborazione Aifa-Aid

·1 minuto per la lettura

Firmato oggi (ieri, ndr) dai Dg dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e dell’Agenzia industrie difesa (Aid) il rinnovo di un accordo quadro di collaborazione per incrementare in modo sinergico le attività in ambito farmaceutico. "Il protocollo siglato con Aifa - ha sottolineato il Dg Aid, Nicola Latorre - figura il concreto impegno di collaborazione tra due enti dello Stato che si pongono, oggi più che mai, al servizio della collettività".

Il rinnovato obbiettivo dell'accordo prevede il consolidamento delle attività di produzione di medicinali carenti sul mercato nazionale o europeo, compresi i farmaci orfani, facilitandone l’accesso ai pazienti. Il supporto di Aifa ad Aid, che gestisce lo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze, sarà rilevante nella produzione e distribuzione della cannabis medica.

"Con questo accordo - ha affermato il Dg Aifa, Nicola Magrini - proseguiamo e ampliamo la collaborazione già in essere con l'Aid per attività strategiche e di alto interesse nazionale, a beneficio del Ssn e dei pazienti". Oltre alle attività produttive, a tutela della collettività nazionale l’accordo definisce infatti la collaborazione di Aid e Aifa nelle procedure di acquisto, importazione, stoccaggio e distribuzione di medicinali, vaccini, antidoti e materie prime destinate a produzioni farmaceutiche difficilmente reperibili.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli