Italia Markets close in 7 hrs 30 mins

Fase 3, Coldiretti: 57% aziende soffre, salvare sovranita' alimentare -2-

Cam
·1 minuto per la lettura

Roma, 21 lug. (askanews) - "I problemi pandemici che hanno portato all'interruzione delle catene di approvvigionamento, le difficolt vissute in termini di mobilit delle merci e dei servizi, rendono strategico investire nel settore - ha sottolineato Prandini - aumentando la capacit di resilienza delle filiere agroalimentari nazionali anche con investimenti infrastrutturali per rilanciare la competitivit del Paese con le risorse in arrivo dall'Europa dopo il raggiungimento dell'accordo. L'allarme globale provocato dal Coronavirus - ha precisato Prandini - ha fatto emergere una maggior consapevolezza sul valore strategico della filiera del cibo e delle necessarie garanzie di qualit e sicurezza ma ne sta per mettendo a nudo tutte le fragilit sulle quali necessario intervenire con un piano nazionale per difendere la sovranit alimentare e non dipendere dall'estero per l'approvvigionamento in un momento di grandi tensioni internazionali sugli scambi commerciali. Il grado medio di autoapprovvigionamento dei prodotti agricoli secondo l'analisi della Coldiretti sceso a circa il 75% con l'Italia che dipendente dall'estero per quasi tutti i prodotti agricoli, dalla carne al latte fino ai cereali e fatta eccezione solo per vino, frutta e carni avicole.(Segue)