Italia markets open in 2 hours 18 minutes
  • Dow Jones

    28.308,79
    +113,37 (+0,40%)
     
  • Nasdaq

    11.516,49
    +37,61 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    23.654,79
    +87,75 (+0,37%)
     
  • EUR/USD

    1,1851
    +0,0022 (+0,19%)
     
  • BTC-EUR

    10.333,97
    +986,57 (+10,55%)
     
  • CMC Crypto 200

    245,94
    +7,02 (+2,94%)
     
  • HANG SENG

    24.747,93
    +178,39 (+0,73%)
     
  • S&P 500

    3.443,12
    +16,20 (+0,47%)
     

Fase 3: Cutillo (EY), 'Covid fa riconsiderare modo di lavorare in aziende pubbliche e private'

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"L’emergenza sanitaria da Covid-19 ha portato a riconsiderare il modo di lavorare nelle aziende pubbliche e private. Il 48% dei lavoratori, complice il carico emotivo legato al lockdown, ha dichiarato di essere esausto, mentre l’82% dei manager intervistati, operanti prevalentemente nel settore privato, intende continuare a lavorare da remoto, sia pure per parte del tempo. L’intento è quello di operare, grazie allo smart working, una scelta etica e intelligente, per identificare di volta in volta i luoghi e tempi di lavoro più idonei".

A dirlo Guido Cutillo, partner EY, nel corso del digital talk 'Le new ways of working nella Pubblica amministrazione', promosso da EY e trasmesso in streaming su Adnkronos.com. "Questo cambiamento - sottolinea - porta con sé implicazioni e domande sul futuro del lavoro e rende necessari la riconfigurazione degli spazi e l’adozione di nuove piattaforme tecnologiche".