Italia markets close in 2 hours 44 minutes
  • FTSE MIB

    19.087,05
    +1,10 (+0,01%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,09
    +0,06 (+0,15%)
     
  • BTC-EUR

    10.873,52
    +1.544,11 (+16,55%)
     
  • CMC Crypto 200

    258,73
    +13,84 (+5,65%)
     
  • Oro

    1.907,20
    -22,30 (-1,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1826
    -0,0041 (-0,34%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.786,13
    +31,71 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.173,50
    -7,20 (-0,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,9025
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    1,0720
    -0,0011 (-0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,5557
    -0,0023 (-0,15%)
     

Fase 3: Ilardo (EY), 'da ristrutturazione immobili circolo economico virtuoso'

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Oltre la metà del nostro patrimonio immobiliare ha più di 40 anni. Il patrimonio immobiliare pubblico ha una dimensione di 380 milioni di metri quadri per una valutazione di circa 290 miliardi di euro. Gli uffici sono 100 milioni di metri quadri e rappresentano una quota molto importante del patrimonio immobiliare pubblico. L'esigenza di ristrutturazione degli immobili si porta dietro un circolo virtuoso a livello economico perché può rappresentare un volano straordinario per far ripartire il mercato delle ristrutturazioni e delle costruzioni da un lato e per aumentare la capacità di raccolta di risorse dall'altro".

A dirlo Ivano Ilardo, senior business advisor, EY strategy e transaction, nel corso del digital talk 'Le new ways of working nella Pubblica amministrazione', promosso da EY e trasmesso in streaming su Adnkronos.com.

"Se guardiamo l'interesse degli utilizzatori finali - spiega - che nel nostro mondo si traduce come tasso di occupazione degli spazi di nuova generazione a Milano fatto 100 lo sfitto l'80% è concentrato sugli immobili di vecchia generazione; fatto 100 l'interesse ad occupare nuovi spazi l'80% dei potenziali conduttori ricerca spazi di nuova generazione con impianti sofisticati energeticamente efficienti".