Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.376,76
    +205,43 (+1,45%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.788,10
    -23,10 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,1967
    +0,0054 (+0,45%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8989
    +0,0073 (+0,81%)
     
  • EUR/CHF

    1,0823
    +0,0026 (+0,24%)
     
  • EUR/CAD

    1,5540
    +0,0039 (+0,25%)
     

Fase 3, Inps: Rem a 209mila famiglie, 518mila persone coinvolte

Vis
·1 minuto per la lettura

Roma, 15 lug. (askanews) - Al 30 giugno sono 455mila i nuclei familiari che hanno richiesto il reddito di emergenza: al 46% di questi (209mila) è stato erogato il beneficio (518mila persone coinvolte per un importo medio mensile di 572,48 euro). Le regioni con il maggior numero di nuclei percettori sono la Campania (18,4%), la Sicilia (16,1%) e il Lazio (11,0%). La Campania detiene il primato dell'importo più alto erogato pari a 614 euro. Al 49% (223mila) la domanda è stata respinta e il restante 5% (23mila) è in attesa di definizione della domanda. E' quanto rileva l'osservatorio dell'Inps. La distribuzione delle domande pervenute per canale di trasmissione si differenzia da quella osservata per il reddito di cittadinanza, spiega l'istituto, poiché per il reddito di emergenza è stata concesso da subito al cittadino di effettuare la richiesta in autonomia, mentre i Caf sono stati gli ultimi in ordine cronologico a essere autorizzati. Pertanto il canale di trasmissione prevalente risulta essere quello dei patronati (62%), seguito dai cittadini (37%) e il restante 1% è stato invece trasmesso dai Caf. La distribuzione geografica delle domande pervenute rispecchia quella già osservata per il reddito di cittadinanza: maggiore concentrazione nelle regioni del Sud e delle Isole (48%), a seguire le regioni del Nord (33%) e infine quelle del Centro (19%).